FIRENZE, RIAPRE SOTTO PIAZZALE MICHELANGELO IL GIARDINO DELL'IRIS

Firenze, riapre sotto piazzale Michelangelo il Giardino dell'iris

È l'unico orto botanico in Europa dedicato esclusivamente a questo fiore conosciuto come l'orchidea dei poveri

Fino al 20 maggio prossimo riapre le sue porte il Giardino dell'iris di Firenze, sotto piazzale Michelangelo, unico orto botanico in Europa dedicato esclusivamente a questo fiore, conosciuto pure come l'orchidea dei poveri e che è anche il simbolo della città. Un appuntamento che si ripete ogni anno, in occasione della fioritura di circa 10.000 varietà di iris ibride provenienti dal tutto il mondo e coltivate nel parco. Sempre all'iris o giaggiolo è dedicato un concorso internazionale per premiare quello più bello.

Anzi, proprio a questa gara si deve la nascita del Giardino, nel 1954, che trovò spazio in un podere di due ettari sotto piazzale Michelangelo, di proprietà del Comune e gestito da sempre dalla Società dell'iris. Quest'anno il concorso festeggia la 60/a edizione e i partecipanti sono cultori di tutto il mondo: nel 2017 il titolo se lo aggiudicò 'Spirit rider', iris dai colori viola e bianco, varietá di barbana alta realizzata da un vivaio dell'Oregon, Schreiner's garden.

Il Giardino, nel sua mese circa di apertura, ospiterà anche una serie di iniziative tra cui 'Shakespeare a colazione', passeggiata teatrale tra gli iris (il 6 e il 13 maggio). Sempre all'orchidea dei poveri, ma fuori città, a San Polo in Chianti, nel comune di Greve (Firenze), dal 3 al 6 maggio si svolgerà la festa del Giaggiolo. San Polo, ricorda l'amministrazione, vanta la produzione più antica, dal 1850, e tuttora attiva di questa pianta, le cui radici ed essenze hanno svariate applicazioni: per profumi, liquori e anche come antidolorifico.

24/04/2018