293 DISEGNATORI IN GARA PER IL TITOLO DI 'PIÙ BUGIARDO DEL MONDO'

293 disegnatori in gara per il titolo di 'più bugiardo del  mondo'

Al Campionato Mondiale della Bugia de Le Piastre boom della grafica internazionale, organizzatori in difficoltà ad esporre oltre 1000 vignette

Duecentonovantatre disegnatori di 56 Paesi di tutti e 5 i continenti che si contenderanno il titolo di vignettista più bugiardo del mondo. È un vero e proprio boom quello che l'Accademia della Bugia de Le Piastre in provincia di Pistoia ha dovuto registrare alla chiusura delle iscrizioni alla quarta edizione della sezione internazionale di quello che quindi è ormai diventato l'unico Campionato Mondiale della Bugia grafica e che si terrà nell'ambito della quarantaduesima edizione del Campionato italiano della Bugia, in programma a Le Piastre sabato 4 e domenica 5 agosto prossimi.

I disegnatori stranieri partecipanti hanno inviato 900 disegni, la maggior parte per posta elettronica, ma alcuni in originale e via posta ordinaria. In testa c'è l'Iran con 53 partecipanti, che evidentemente trovano a Le Piastre la libertà assoluta di cui non godono nel loro Paese. Al secondo posto si piazzano i cinesi, cresciuti di numero dopo la diretta che lo scorso anno CCTV (China central television, la televisione nazionale) ha dedicato a Le Piastre e al suo Campionato. Sono 41 i loro disegnatori in gara. Ma tra i partecipanti non mancano i rappresentanti dell'Oceania (1 australiano e 14 indonesiani), dell'Africa (con Marocco, Egitto, Tanzania, Nigeria), dell'America (per il sud l'Uruguay, il Venezuela, la Colombia, il Perù, l'Argentina, il Brasile e per il centro nord Usa, Messico e Cuba) e dell'Asia con Bangladesh, India, Taiwan, Uzbechistan, ecc.

Nutrita la schiera europea, forte di 20 Paesi. I disegnatori italiani, che hanno una loro sezione esclusiva, sono 60 e concorrono con 140 disegni. Tutti, italiani e stranieri, si sono misurati con il tema di quest'anno: il
meteo e i cambiamenti climatici.

“Aiutateci – è l'appello che lanciano Emanuele Begliomini e Giancarlo Corsini, magnifico rettore dell'Accademia della Bugia l'uno e inventore del Campionato l'altro – cerchiamo urgentemente muri e pannelli. Il nostro è un piccolo paese e ci siamo accorti che non abbiamo pareti sufficienti per mostrare ai nostri visitatori tutti i 1.040 disegni in gara. Abbiamo già chiesto ospitalità a Cireglio, il paese vicino, ma ci hanno risposto che i loro muri per il momento restano chiusi e che però ci vogliono aiutare a casa nostra. Promettiamo ai nostri visitatori che in un modo o nell'altro i disegni glieli faremo vedere tutti. Sono la metà dei quadri che possono trovare agli Uffizi, ma da noi è tutto gratis. Vi aspettiamo”.

Sono invece 72 gli italiani che si contenderanno il titolo di scrittore più bugiardo d'Italia. A sceglierlo sarà lo scrittore Sandro Veronesi, presidente della giuria.

Per informazioni:
www.labugia.it

 

21/07/2018