IL 24 E 25 MARZO TORNANO IN TOSCANA LE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

Il 24 e 25 marzo tornano in Toscana le Giornate FAI di Primavera

Un weekend per riscoprire gratuitamente le bellezze nascoste della nostra regione

Da ventisei anni, grazie all'impegno dei volontari del FAI, il primo weekend di Primavera si trasforma in una grande festa di piazza dedicata alla riscoperta dei beni culturali del nostro paese, una ricchezza inestimabile da conoscere e di cui prendersi cura. Sabato 24 e domenica 25 marzo tornano in tutta Italia e anche in Toscana le Giornate FAI di Primavera 2018, con oltre mille luoghi aperti.

Questo l’elenco dei luoghi aperti in Toscana:

Ad Arezzo Palazzo Albergotti, il Palazzo vescovile e la cappella della Madonna del conforto.
A Figline Valdarno Villa e Fattoria Casagrande, il Museo d’arte sacra della Collegiata di Santa Maria, la Fondazione Giovanni Pratesi, l’Ospedale Serristori e la Spezieria della Villa di San Cerbone.
A Firenze l’Ex Ospedale di San Matteo - Accademia di Belle Arti, il complesso Le Murate, il Chiostro Grande e Cappella di S. Luca alla S. Annunziata, la Chiesa di S. Maria dell’Umiltà e antico Ospedale S. Giovanni di Dio, il chiostro e Cenacolo di San Salvatore in Ognissanti.
A Livorno l’Accademia Navale.
A Forte dei marmi il percorso tematico ‘Tobino in Immagini nella Casa Museo Ugo Guidi‘.
Il Teatrino di Vetriano a Pescaglia in provincia di Lucca.
A Viareggio il Museo della marineria con il percorso tematico ‘Tobino al di là del molo’.
A Pisa Palazzo Quaratesi, l’Orto Botanico.
La Rocca di Ripafratta a San Giuliano Terme in provincia di Pisa.
A Lucca lo ‘Spedale de’ pazzi’ di Maggiano.
A Vicopisano Botte sottopassante l'Arno a San Giovanni alla Vena.
A Montecatini Terme il Grand Hotel Plaza & Locanda Maggiore e il percorso tematico ‘L'arte dell'ospitalità a Montecatini: fotografie e letture’.
A Pistoia San Mercuriale: arte e memoria di un edificio millenario, Palazzo Rossi-Cassgoli il mondo classico a Pisa.
A Prato la Biblioteca Roncioniana, Palazzo Datini.
Ad Asciano la chiesa di San Francesco, il Museo Cassioli, la chiesa di Sant’Agostino, il borgo di Chiusure, la Torre di Montalceto e la chiesa di Sant’Alberto, la chiesa dei Santissimi Fabiano e Sebastiano, la Farmacia Francini Naldi, il Museo Civico Archeologico e d’Arte Sacra in Palazzo Corboli, la Basilica di Sant'Agata, la Pieve di Sant'Ippolito, la Casa del Mosaico Romano, la Chiesa di S. Leonardo: opera del "Riccio" restaurata.
A San Gimignano la Casa Torre Campatelli.

Per informazioni:
https://www.giornatefai.it/
02.467615366

13/03/2018