LINEA PISTOIA-LUCCA, PROCEDONO I LAVORI E GIÀ SI PENSA AI 'TRENI VELOCI'

Linea Pistoia-Lucca, procedono i lavori e già si pensa ai 'treni veloci'

Ceccarelli: 'Entro la fine del 2019 avremo un servizio migliore per i passeggeri e un treno in più che collegherà Lucca e Firenze in un'ora'

È stata interrotta durante il mese di agosto la circolazione dei treni tra Pistoia e Montecatini Terme per lavori connessi al raddoppio ferroviario tra Pistoia e Lucca. Un mese d’interruzione propedeutico all’ammodernamento del tratto che sarà completato entro la fine del 2019. E quando parliamo di ammodernamento – in concreto – parliamo di una maggiore capacità, una migliore fluidità e regolarità dell'offerta e parliamo di treni che collegheranno in un'ora Lucca-Firenze. “Entro la fine del 2019 avremo un servizio migliore per i passeggeri, caratterizzato da una maggiore capacità, una migliore fluidità e regolarità dell'offerta. Penso ad esempio al treno veloce in più che attiveremo tra Lucca e Firenze e che in un'ora collegherà i due capoluogo. I miglioramenti attesi tra Pistoia e Lucca coincideranno con l'entrata in vigore del nuovo servizio metropolitano tra Pistoia e Firenze, che avrà treni ad orari cadenzati e più frequenti, con evidenti vantaggi per la mobilità nell'intera area metropolitana ma anche tra Pistoia e Lucca". Così l’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti, Vincenzo Ceccarelli durante il sopralluogo ai cantieri del primo lotto del raddoppio.

Tra gli altri interventi che permetteranno una migliore fruizione sia della linea che delle stazioni, sottopassi pedonali per i viaggiatori, l’innalzamento dei marciapiedi come quello a Lucca a servizio dei binari 5 e 6 secondo lo standard europeo. Inoltre, il direttore degli investimenti di Rete Ferroviaria Italiana, Aldo Isi, che ha accompagnato Ceccarelli nel sopralluogo ai cantieri della galleria di Serravalle ha spiegato come, i lavori sulla linea, siano stati e saranno funzionali anche per l’eliminazione dei passaggi a livello con l’attivazione di nuove opere stradali: “È un potenziamento infrastrutturale il cui completamento consentirà di migliorare la qualità del servizio pendolare su questa tratta. A beneficiare maggiormente di questo intervento sarà infatti la regolarità del servizio, grazie anche alla eliminazione delle interferenze con il traffico stradale oggi rappresentate dai passaggi a livello. Un intervento tecnicamente complesso - ha aggiunto Isi - che procede nel rispetto dei tempi previsti, grazie anche al confronto fattivo e alla condivisione degli obiettivi fra Rete Ferroviaria Italiana e la Regione Toscana".

raddoppio pt-lu_03

Pistoia-Montecatini. Entrando nel merito dei cantieri, il tratto in questione si sviluppa per circa 13 chilometri e il raddoppio sarà per la quasi totalità in affiancamento alla linea esistente. Gli interventi prevedono una nuova galleria nel comune di Serravalle Pistoiese, ponti sui torrenti Ombrone, Stella e Nievole e la galleria artificiale "La Terza". Inoltre, la realizzazione di sottovia e cavalcavia permetterà l'eliminazione di nove passaggi a livello: cinque nel comune di Pistoia, due a Serravalle Pistoiese e due a Pieve a Nievole.

I cantieri aperti. Al momento sono operativi i cantieri situati agli imbocchi della galleria di Serravalle, nella stazione di Serravalle, in via Marlianese, sul torrente Ombrone e nel comune di Pieve a Nievole. Gli operai impegnati sono circa 100, mentre lo scorso agosto, durante l'interruzione della circolazione ferroviaria, hanno lavorato circa 200 tecnici ed oltre 100 mezzi d'opera, nell'ambito degli oltre 40 cantieri attivi.

Gli interventi, a fine lavori, permetteranno un incremento della capacità di traffico della linea, maggiori standard di regolarità e puntualità, nonché una riduzione dei tempi di viaggio fra Firenze e Lucca. Stazioni e fermate della linea ferroviaria Pistoia - Lucca avranno sottopassaggi pedonali per i viaggiatori, marciapiedi a standard metropolitano (lunghi 250 metri e alti 55 centimetri dal piano binari) per una migliore accessibilità ai treni.

22/09/2017