CURARSI ANCHE AL MARE, SERVIZIO DI DIALISI IN VACANZA: IN TOSCANA SI PUÒ

di Simona Bellocci
Dialisi in vacanza, in Toscana è possibile, un servizio rivolto anche ai viaggiatori italiani ed a chi arriva dall'estero.

Un progetto finanziato dalla Regione garantisce il servizio sia per i cittadini toscani che per viaggiatori provienienti dall'Italia e dall'estero: ogni anno ne usufruiscono, nei mesi estivi, circa 600 persone

Garantire i servizi per la salute, anche in vacanza. La Toscana si dimostra ancora una volta sensibile al tema, garantendo - grazie al finanziamento regionale di circa 160 mila euro del progetto "Dialisi vacanze" - il servizio per i pazienti nefropatici, nelle località di villeggiatura della costa. 

Un servizio di assistenza sanitaria "straordinaria" rivolto non solo ai cittadini toscani ma anche ai viaggiatori italiani ed a quelli che arrivano dall'estero. Un intervento che va incontro alle esigenze di circa il 3/4% della popolazione italiana, affetta da insufficienza renale cronica, di questi il 13% ricorre al servizio di dialisi. Tra l'altro - come attestato da recenti dati - ogni anno i nuovi casi che entrano in dialisi sono circa l'1.3 per 1000, con numeri in costante aumento. 

Il finanziamento della Regione Toscana - approvato dalla Giunta con una delibera lo scorso marzo - è stato destinato alle aziende sanitarie della costa (Viareggio, Livorno, Grosseto e Massa Carrara) che hanno attivato - localmente - progetti specifici. 

Un intervento che ha l'obiettivo di garantire alle persone in dialisi di non privarsi delle proprie vacanze, perchè costretti a cure da tenersi nel proprio luogo di residenza. Una difficoltà che il progetto prova a risolvere, garantendo la possibilità ai pazienti di svolgere le sedute anche mentre si trovano al mare. Ad oggi circa 600 persone, tra cittadini e viaggiatori - hanno usufruito annualmente del servizio. Prestazioni che riguardano - tra gli altri - anche cittadini americani, russi, tedeschi, olandesi e svizzeri. 

Un'attenzione - quella della Regione verso gli "ospiti" in vacanza in Toscana - che viene da lontano. Le politiche e i primissimi interventi per venire incontro alle esigenze dei viaggiatori che hanno bisogno di cure stabili, risalgono al 1998. Quasi trent'anni nei quali sono stati attivati progetti per mettere in grado cittadini e turisti di poter effettuare la dialisi anche al mare. 

Contatti delle Asl della Toscana

Azienda Usl Toscana Nord Ovest: clicca qui

Azienda Usl Toscana Sud Est: clicca qui

31/05/2017