CONCORDIA, 6 ANNI DAL NAUFRAGIO: L'ISOLA DEL GIGLIO RICORDA LE VITTIME

Concordia, 6 anni dal naufragio: l'Isola del Giglio ricorda le vittime

Alle celebrazioni in memoria delle 32 persone che quella notte persero la vita hanno partecipato istituzioni, soccorritori e forze di polizia

A sei anni dal naufragio della Costa Concordia del 13 gennaio 2012 oggi l'Isola del Giglio ha ricordato le 32 vittime che quella notte persero la vita in mare. L'amministrazione comunale due anni fa ha proclamato questo giorno 'giornata della memoria' in ricordo dei morti nel disastro navale. Nell'isola sono tornati per prendere parte alla messa nella Chiesa dei santi Lorenzo e Mamiliano che quella notte aprì le sue porte e accolse i naufraghi, rappresentanti delle istituzioni, soccorritori, forze di polizia e membri di Costa Crociere.

Al termine della funzione religiosa, una motovedetta della capitaneria di porto è andata sul luogo del naufragio, a Punta Gabbianara, per il getto di una corona di fiori in mare. Il ricordo delle vittime si concluderà questa sera con una fiaccolata da Giglio Porto fino al molo rosso dove si trova la lapide con incisi i nomi delle vittime. Alle 21.44 le sirene delle navi in porto verranno accese per ricordare l'orario dell'impatto contro lo scoglio de Le Scole.

"Pur essendo una giornata di dolore e di memoria per me è anche una giornata in cui ho potuto incontrare nuovamente tante bellissime persone che vivono su quest'isola e a cui io sono profondamente legato" ha detto il capo della Polizia Franco Gabrielli lasciando l'Isola del Giglio al termine delle commemorazioni. Gabrielli, al tempo del naufragio Capo del dipartimento nazionale di protezione civile, coordinò lo stato d'emergenza fino alle operazioni di rimozione della nave nel 2014. 

13/01/2018