DIVERSAMENTE UGUALI: A FIRENZE TORNA IL MEETING DEI DIRITTI UMANI

Diversamente uguali: a Firenze torna il Meeting dei diritti umani

Mercoledì 13 dicembre al Mandela Forum oltre 8mila studenti della Toscana si danno appuntamento per riflettere sul tema della disuguaglianza

Sarà la disuguaglianza il tema al centro della 21ima edizione del Meeting toscano dei diritti umani, che torna mercoledì 13 dicembre al Mandela Forum di Firenze, a cui parteciperanno più di 8mila studenti e insegnanti da tutta la Toscana, provenienti da 85 scuole. Si parlerà di disuguaglianza, nelle sue molteplici declinazioni: disuguaglianze tra ricchi e poveri, tra italiani e stranieri, tra uomini e donne, tra vecchie e nuove generazioni. Diseguaglianze economiche, per provenienza e di genere. Nel mondo e nella vita siamo infatti sicuramente diversi, ma la diversità dovrebbe essere una ricchezza e non diventare un ostacolo o una condizione di discriminazione.

"Diversamente uguali, come efficacemente sintetizza il titolo dell'edizione di quest'anno. Uguali anzitutto rispetto ai diritti e nella dignità, anche se purtroppo non sempre accade. Anche in Italia e non solo in qualche paese remoto nel mondo. Un italiano su tre è a rischio di povertà e emarginazione – anticipa la vice presidente della Toscana, Monica Barni - in Italia lo stipendio medio delle donne è la metà di quello degli uomini e troppo spesso vanno all'università solo i figli di laureati".

Il tema di questa edizione è di stretta attualità e durante la mattinata sarà affrontato attraverso interventi degli studenti, testimonianze, riflessioni, performance musicali e teatrali. Il tutto a partire dalla fotografia scattata da Oxfam nel suo ultimo rapporto "Un'economia per il 99%", che ci ricorda come, solo l'anno scorso, 8 super ricchi detenessero da soli nel mondo una ricchezza equivalente a quella della metà più povera dell'umanità e che in Italia l'1% più fortunato detenesse 415 volte la ricchezza del 20% più povero.



Per il programma completo: regione.toscana.it

 

12/12/2017