A PRATO IL PRIMO FORUM DI ARTE CONTEMPORANEA

di Saverio Melegari
Centro Pecci di Prato

Appuntamento nel weekend al Museo Pecci per una kermesse molto attesa

Valorizzare il territorio e le sue esperienze di successo significa anche guardare al di là dei propri confini provinciali. Ecco perché il blogger di Discover Pistoia Emanuel Carfora ha deciso di dedicare un articolo al Museo di arte contemporanea Pecci di Prato, dove l'ultimo fine settimana di settembre si svolgerà un evento molto interessante.

Ecco il suo testo:

Il primo Forum dell'arte contemporanea italiana si svolgerà a Prato il 25, 26 e 27 settembre 2015. Il Forum è stato ideato come un grande contenitore tematico per riflettere, discutere e creare proposte per il futuro dell'arte contemporanea in Italia: un evento di grande importanza organizzato dal Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Come si legge in una nota degli organizzatori, il Forum rappresenta "una tre giorni di dibattiti che coinvolgerà tutti gli operatori del settore, chiamati a Prato per fare il punto sulle criticità del 'sistema arte in Italia' e sulle difficoltà per l’arte italiana ad affermarsi sul piano internazionale".

Per affrontare una riflessione di tale portata sono stati organizzati quarantadue tavoli tematici coordinati da altrettanti esperti del settore; i luoghi di dibattito, analisi e discussione saranno il Teatro Metastasio, Monash University e Palazzo Banci Buonamici.

Il comitato promotore, formato da Ilaria Bonacossa, Anna Daneri, Cesare Pietroiusti, Pierluigi Sacco, insieme a Fabio Cavallucci, direttore del Centro Pecci, ha individuato sei macrotemi.

1) discussione, analisi, approfondimento, denuncia;

2) formazione;

3) comunicazione e rapporto coi media;

4) Rapporto pubblico/privato;

5) proposta di riforme politiche;

6) proposta di strategie interne.

Un programma di lavoro che intende affrontare in modo approfondito le problematiche che affiggono il "sistema arte in Italia", richiamando a Prato illustri ospiti che operano nel settore, quali artisti, critici, storici, curatori, docenti di accademie pubbliche e private, direttori di musei e fondazioni, direttori di testate specialistiche, galleristi, collezionisti, mecenati.

Al centro del dibattito ci sarà soprattutto il pubblico: chiunque potrà partecipare alla discussione dei singoli tavoli, che avranno una durata massima di 2 ore e mezza. La discussione sarà sempre suddivisa in 3 sessioni da 30 minuti.

A conclusione di ogni sessione sono previsti 15 minuti di interventi inerenti ai temi affrontati. Per partecipare al Forum è necessario iscriversi al sito www.forumartecontemporanea.it, dove è possibile scaricare il programma completo. Il Forum potrà essere seguito anche in diretta streaming sui siti www.centropecci.it  e www.tvprato.

24/09/2015