AEROPORTO DI PISA DA RECORD OLTRE 4,5 MLN DI PASSEGGERI

aeroporto di pisa

Nel 2011 i viaggiatori a volare sul Galilei sono aumentati dell'11,3%. La ricaduta economica dello scalo sul territorio è di oltre 1 miliardo e 6mila posti di lavoro

Una crescita del traffico passeggeri dell’11,3% nel 2011 e un aumento del 23% degli utili netti. Sono questi i numeri record dell’aeroporto Galileo Galilei di Pisa, resi noti oggi da SAT, la società che gestisce lo scalo.
“Questi risultati fanno del nostro aeroporto sempre più un motore dello sviluppo della regione con ricadute economiche, dirette, indirette ed indotte, rilevanti per l’intero territorio toscano, quantificabili in oltre un miliardo di euro e circa 6mila posti di lavoro” ha sottolineato Gina Giani, amministratore delegato di SAT.

TRAFFICO RECORD - Il traffico passeggeri non era mai stato così alto nella storia dell’aeroporto: lo scorso anno sono stati oltre 4 milioni e mezzo i viaggiatori che hanno volato su Pisa, con una crescita dell’11,3%, decisamente superiore alla media degli scali nazionali (+6,4%1) ed europei (+7,3%2). Al raggiungimento di questi risultati di traffico hanno contribuito una serie di fattori, tra cui l’apertura lo scorso luglio della seconda base italiana di Air One, lo smart carrier del Gruppo Alitalia, che ha portato all’inaugurazione di 5 delle 8 nuove rotte della stagione estiva 2011 (Olbia in Italia, Atene, Praga, Palma di Maiorca e Minorca all’estero).
Un significativo contributo è arrivato da Ryanair che ha posizionato a Pisa il quinto aeromobile già dallo scorso marzo, in anticipo rispetto alla stagione estiva, incrementando così il numero di frequenze operate sui voli nazionali e internazionali. Con 47 destinazioni raggiungibili, il Galilei è la seconda base italiana e la nona in Europa per destinazioni servite dalla compagnia low cost irlandese. In crescita anche il traffico merci e posta, che è aumentato del 7,5%.

UNA RICCHEZZA PER IL TERRITORIO - Nel 2011 inoltre lo scalo pisano ha generato oltre 1 miliardo di euro di impatto economico sul territorio e circa 6.000 posti di lavoro complessivi tra diretti ed indiretti. Sostenuti dalla positiva performance del traffico passeggeri, i ricavi operativi del 2011 di SAT hanno raggiunto i 65,1 milioni di euro, in crescita dell’8,2% rispetto ai 60,1 milioni di euro del 2010. Conseguentemente, il 2011 si chiude con un’utile di esercizio pari a 4,4 milioni di euro, in aumento del 23,1% rispetto al 2010, quando era pari a 3,5 milioni di euro.

14/03/2012