PEGASO PER LO SPORT ALLA MENS SANA SIENA ESULTA, BIANCOVERDI AL TOP

montepaschi_basket

Prestigioso riconoscimento della Regione Toscana per la squadra di Pianigiani

La Montepaschi Siena, la squadra di basket che ha vinto gli ultimi cinque titoli italiani, ha ricevuto il Pegaso per lo sport della Regione Toscana. Teatro della cerimonia, l'Istituto degli Innocenti di Firenze, dove hanno ricevuto il Pegaso d'argento tanti altri protagonisti dello sport toscano.

A consegnare i 127 premi gli assessori regionali Salvatore Allocca e Riccardo Nencini, il presidente del Coni toscano Paolo Ignesti e quello del Gruppo Toscano Giornalisti Sportivi Ussi Franco Morabito. Allocca è intervenuto annunciando che la Regione destinerà 360 mila euro ai comuni di Aulla, Licciana Nardi e Minucciano (i cui sindaci erano presenti durante la premiazione) colpiti dall'alluvione dello scorso ottobre per la ristrutturazione di impianti sportivi danneggiati: "Come tutte le volte che la nostra regione è stata aggredita da una disgrazia - ha sottolineato - anche per l'alluvione in Lunigiana è subito scattata la gara di solidarietà. Lo sport ci insegna a rialzarci dopo una sconfitta, ed è proprio quello che tutta la Toscana ha fatto anche in questa occasione".


LA MENS SANA


Sei scudetti (di cui 5 vinti consecutivamente), 6 Coppe Italia, 3 Supercoppe italiane, 1 Coppa Saporta (ex Coppa delle Coppe). É la ricca bacheca della squadra che nell’ultimo decennio ha dominato la pallacanestro italiana. E che finalmente è riuscita ad aggiudicarsi anche il Pegaso per lo sport, il massimo riconoscimento sportivo che la Regione assegna ogni anno ad un atleta toscano (di nascita o di adozione) o ad una società che nel corso della precedente stagione abbiano conseguito risultati o comportamenti particolarmente significativi.

La Mens Sana Basket fa parte di una delle polisportive più antiche d’Italia nata nel 1871. La sezione basket della polisportiva nasce ufficialmente nel 1934 ma fino agli anni ’90 la squadra gioca prevalentemente nelle serie inferiori, salvo un breve ciclo in serie A nella seconda metà degli anni ’70, inizio anni ’80. Dopo la retrocessione in B1 nella stagione 1985-86 occorrono sei anni prima di tornare nella massima serie. Dal ’91 in poi (fatte salve due stagioni in A2) la Mens Sana si colloca stabilmente in A1, con risultati altalenanti ma mai oltre il 6° posto. Il ciclo vincente prende il via all’inizio del nuovo millennio. Nel 2001-2002 gioca la prima finale di Coppa Italia e vince l’ultima edizione della Coppa delle Coppe (allora definita Coppa Saporta) prima della soppressione. L’anno dopo arriva per la prima volta tra le prime quattro in Italia e nel 2003-2004 conquista il primo tricolore con Carlo Recalcati coach.
Dopo due stagioni in chiaro-scuro, nel 2006-2007 al posto di Recalcati in panchina si siede l’esordiente Simone Pianigiani che porterà la Mens Sana a conquistare 5 scudetti di fila, 3 Coppe Italia e 5 Supercoppe italiane.

Manca ancora l’acuto a livello europeo. In Eurolega la formazione senese non è mai riuscita ad arrivare più in là del terzo posto. Quattro le partecipazioni alle final four: Barcellona 2003 (3a), Tel Aviv 2004 (4a), Madrid 2008 (3a), Barcellona 2011 (3a). Quest’anno, dopo aver chiuso al secondo posto del proprio gruppo la prima fase, alle spalle del Barcellona, Siena guida il proprio gruppo nella seconda fase, grazie a 4 successi su 4 gare.

Gli altri 3 finalisti


Matteo Betti (scherma, disabile), 27 anni, senese. Ai Mondiali 2011 ha vinto l’argento nella spada individuale. In carriera ha collezionato numerose medaglie iridate.

Marta Pagnini (ginnastica ritmica), 20 anni, pratese. Campionessa iridata 2011, è una delle nuove entrate nel dream team azzurro che si è confermato sul tetto del mondo per il terzo anno consecutivo. Nata e cresciuta nell’Etruria, storica associazione fondata nel 1987 e che tra i suoi campioni ha anche il leggendario Juri Chechi.

Acf Fiorentina (calcio). Nella stagione 2010-2011 la squadra Primavera ha vinto la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana ed è giunta in finale al Torneo internazionale di Viareggio. I Giovanissimi hanno vinto il titolo tricolore.

14/02/2012