PISTOIA È L’OMBELICO DELLA PALLACANESTRO: IL GRANDE SUCCESSO DEL COMPRENSORIO DEL BASKET

di Saverio Melegari
Pistoia è l’ombelico della pallacanestro: il grande successo del Comprensorio del basket

La provincia di Pistoia è punto di riferimento per il basket in Toscana. In arrivo la 4° edizione del Camp di Gek Galanda con bambini che arrivano da tutta Italia.

Pistoia e basket. Due parole che, oramai da oltre 30 anni, sono sinonimo di passione e di successi. Ultimamente, però, qualcosa è cambiato: intorno ai grandi risultati del Pistoia Basket sponsorizzato Giorgio Tesi Group in Serie A è nato grande interesse e la curiosità, per grandi e piccini, di conoscere più approfonditamente questa realtà e questo territorio. 

Perché adesso Pistoia è il punto di riferimento del movimento cestistico regionale: qui c’è l’unica squadra professionistica; qui c’è un settore giovanile che nell’ultimo anno ha vinto uno scudetto e perso di un punto un’altra finale tricolore; qui c’è grande passione e voglia di vivere quotidianamente questo sport oramai entrato nel cuore di tutti. 

Ed il basket non è solo Serie A, ma anche grandi eventi. Da qui la nascita del “Comprensorio del Basket” per far capire che questo sport si può vivere 365 giorni all’anno e, grazie a questo, si può promuovere il territorio e le sue ricchezze. Appuntamenti come il “Palio del basket” in Piazza Duomo o il “Gek Galanda Camp” a Cutigliano e dintorni, organizzato dall’ex campione azzurro e general manager del Pistoia Basket Giorgio Tesi Group Giacomo Galanda, sono diventati oramai delle tradizioni. E proprio al Camp arrivano bambini da tutta la Toscana, e non solo, per partecipare perché Pistoia oramai viene riconosciuta come il centro nevralgico di questo sport a livello regionale.

Un Camp reso ancora più interessante e qualificato dalla presenza degli allenatori della Michael Jordan Flight School e della Partizan Belgrado Academy oltre che dagli "amici di Gek", giocatori che disputano campionati di alto livello, che arrivano a Cutigliano per stare a contatto con i bambini e, per non perdere l’occasione, possono anche allenarsi durante il periodo estivo.

Tre settimane di allenamenti, di escursioni, di sorrisi sulla Montagna Pistoiese. Un volano notevole anche per il turismo locale, visto che gli alberghi si riempiono (si parla di 300 bambini in tre settimane), genitori e famiglie intere salgono a Cutigliano per stare vicini ai propri “campioni in erba” e nel frattempo si cimentano in escursioni, gite e camminate all’aria fresca ed incontaminata dei boschi e dei sentieri dell’Appennino.

Anche quest’anno l’appuntamento con il “Gek Galanda Camp” è imminente: tre settimane dal 26 giugno al 16 luglio. Sarà una nuova estate di sviluppo e di crescita per tutto il Comprensorio.

17/05/2016