PIÙ DI 110.000 VISITATORI AL FLOWER SHOW DI PRIMAVERA A COLLODI

di Saverio Melegari
Più di 110.000 visitatori al Flower Show di Primavera a Collodi

Boom di visite alla 1° edizione del Flower Show (conclusasi il 2 Giugno) a Villa Garzoni per mostrare le fioriture di Primavera

La prima parte della stagione per il Parco di Pinocchio ed il giardino storico di Villa Garzoni a Collodi è stata semplicemente fantastica. Numeri da capogiro se si pensa che fra il “ponte” di Pasquetta e quello del 2 giugno gli organizzatori hanno avuto oltre 110.000 visitatori con una crescita che si attesta al +23% rispetto a quanto successo nel 2014 in Villa, mentre per il parco del burattino più celebre al mondo l’incremento è del 14%.

E qui diversi fattori hanno sicuramente inciso a questo exploit come la prima edizione del “Flower Show Primaverile” che ha fatto da vetrina al restyling eseguito sul giardino della Villa e curato dalla Giorgio Tesi Group che ha riscosso un successo davvero inatteso. Numeri che fanno tornare i due punti di maggiore interesse del territorio pesciatino ai flussi che c’erano nella zona negli anni 2007 e 2008, vale a dire quelli antecedenti il periodo di crisi, e si tratta quindi di un segnale incoraggiante per il futuro.

Per quanto riguarda i visitatori, oltre il 50% continua a parlare straniero visto che si trovano in Toscana per visitare il Chianti piuttosto che un tuffo in mare e ritengono fondamentale la tappa a Collodi da Pinocchio. Sulla scia di questi risultati, la Fondazione ha annunciato due novità: l’apertura, entro la fine del mese di giugno, di un parco avventura sul fiume Pescia Minore con percorsi acrobatici e continui attraversamenti spettacolari del corso d’acqua, ma il tutto ovviamente a misura di bambino; ci sarà poi la “Strada per Pinocchio” visto che in tutte le rotonde stradali dalle uscite dell’A11 di Montecatini e Chiesina Uzzanese verrà posizionato un Pinocchio con il naso che indicherà la direzione verso Collodi.

 “Un risultato davvero importante – sottolinea il segretario della Fondazione Collodi, Pier Francesco Bernacchi – che è merito della strategia di marketing adottata e degli eventi realizzati in questi mesi”.

05/06/2015