TOSCANA PATRIMONIO DELL’UMANITÀ: 7 MERAVIGLIE PREMIATE DALL’UNESCO

di Ilaria Giannini
Toscana patrimonio dell’umanità: 7 meraviglie premiate dall’Unesco

Dai centri storici di Firenze e Siena alle colline della Val d’Orcia fino alle Ville Medicee ecco i siti toscani che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento

Il pioniere fu il centro di Firenze, le ultime sono state le Ville Medicee: dal 1982 ad oggi sono ben sette i siti della Toscana ad essere stati dichiarati Patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco. Un riconoscimento unico che va a premiare la grande storia, l’arte, la cultura e la bellezza di una terra speciale, che è stata spesso paragonata a un grande museo a cielo aperto.

In cima alla lista dei siti Unesco troviamo il centro storico di Firenze, chiuso dentro la cerca dei viali che ricalcano le antiche mura medievali: un vero scrigno di tesori artistici e architettonici incredibili da elencarsi, a partire da Piazza Duomo, con la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la Cupola del Brunelleschi e il Campanile di Giotto, senza dimenticare lo splendido Battistero di San Giovanni. E ancora la Basilica di San Lorenzo, il Msueo di San Marco con i capolavori del Beato Angelico, l’Accademia con il David di Michelangelo, Palazzo Vecchio e gli Uffizi, Santa Maria Novella, la Basilica di Santa Croce e Ponte Vecchio.

Anche il centro storico di Siena è patrimonio dell’Unesco, a partire dalla celebre Piazza del Campo con la sua forma a conchiglia su cui svettano la Torre del Mangia e Palazzo Pubblico, dove si possono ammirare capolavori come la Maestà di Simone Martini e gli Effetti del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti. E ancora il Duomo, con opere d’arte di Michelangelo, Nicola Pisano, Donatello, e il Santa Maria della Scala, il più antico ospedale al mondo nato sull’antica Via Francigena.

Siena vista dall'alto
Siena vista dall'alto

A Pisa non poteva mancare il riconoscimento per una delle piazze più famose al mondo: il Campo dei Miracoli con la celebre Torre Pendente, lo splendido Duomo, il Battistero e il Camposanto monumentale è una delle icone della Toscana.

Sono premiati dall’Unesco anche i centri storici di due tra i più borghi delle Terre di Siena: Pienza, la città ideale costruita secondo i principi rinascimentali per volontà di Papa Pio II, e San Gimignano, la città delle torri.

Con le sue dolci colline, i borghi storici, i campi coltivati e i filari di cipressi la Val d’Orcia è stata premiata dall’Unesco per la bellezza del suo panorama che è stato costruito dall’uomo in perfetta armonia con la natura e che ha influenzato molti artisti del Rinascimento.
Infine, patrimonio Unesco anche per le 12 Ville e i 2 Giardini Medicei della Toscana: si tratta di Villa di Careggi, Villa di Castello, Villa di Poggio Imperiale e Villa La Petraia a Firenze, del Giardino di Boboli e del Giardino di Pratolino a Vaglia, ma anche della Villa medicea di Fiesole, della Villa di Cafaggiolo a Barberino di Mugello, della Villa di Poggio a Caiano. E ancora la Villa del Trebbio a Scarperia e San Piero, la Villa di Cerreto Guidi, il Palazzo di Seravezza, Villa La Magia a Quarrata e la Villa di Artimino a Carmignano.


12/03/2015