Case Passerini: nuovi termini per la partecipazione

di Barbara Mottola

Fino all'11 novembre sarà possibile inviare le osservazioni sulle modifiche al piano regionale rifiuti, pensate per superare il progetto dell'inceneritore

Continua la possibilità di contribuire alle modifiche al piano regionale di gestione dei rifiuti e della bonifica dei siti inquinati (PRB). Sono stati infatti posticipati i termini di validità del form, ancora disponibile sulla pagina web del garante regionale per l’informazione e la partecipazione fino all’11 novembre: uno strumento che si conferma un tramite utile tra le istituzioni e i cittadini, per fare in modo che tutti abbiano la possibilità di essere attori consapevoli e attivi fin dalle fasi progettuali dei piani che riguardano il governo del territorio.

La garante, l’avvocato Francesca De Santis, va avanti quindi con la raccolta delle osservazioni che riguardano la proposta di variazione presentata lo scorso luglio dalla Regione Toscana. Una proposta che tende a superare lo stallo che riguarda da ormai più di 10 anni l’inceneritore di Case Passerini.

L’impianto, progettato ma mai realizzato nel territorio di Sesto Fiorentino, non risponde più alle necessità previste, e d’altronde sono cambiati i tempi. Se si guarda ai rifiuti come valore economico da sfruttare per la produzione di energia, in un’ottica di economia circolare, gli impianti tecnici e gli strumenti normativi devono essere adeguati e aggiornati. Partendo da queste considerazioni, la Regione ha dato avvio al procedimento di modifica del PRB che, come prevede la legge regionale 65/2014, deve essere accompagnato da dei momenti di confronto aperto a tutti - cittadini singoli e associati o soggetti interessati a vario titolo. Una delle modalità di partecipazione passa dai contributi online, che possono essere inviati utilizzando proprio il form, che inizialmente doveva essere chiuso il 10 ottobre, mentre sarà a disposizione per un mese in più.

In alternativa sarà possibile illustrare il proprio punto di vista sulle modifiche al PRB partecipando ad un incontro aperto per illustrare i contenuti della modifica. L’intero percorso di partecipazione troverà una sintesi nel rapporto, redatto proprio dal garante che sarà integrato alle proposte di modifica del PRB prima della adozione definitiva.

Qui il form ancora attivo. Sempre sulla stessa pagina saranno pubblicate le informazioni sull’incontro ancora da programmare. Sarà inoltre possibile avere altri chiarimenti scrivendo a garante@regione.toscana.it

16/10/2019