Rinnovabili: Legambiente premia le celle solari dell'Università di Siena

Il progetto di ricerca sui nuovi dispositivi per produrre energia solare ha ricevuto il premio "Buone pratiche per l'innovazione"

Legambiente ha premiato l'Università di Siena per il suo progetto di ricerca sulle nuove frontiere della produzione di energia rinnovabile. Il Dipartimento di biotecnologie, chimica e farmacia dell'Ateneo di Siena ha ricevuto il riconoscimento "Buone pratiche per l’innovazione" per il progetto Dipartimento di Eccellenza relativo alla sperimentazione delle "Bio sensitized solar cells", ovvero la progettazione di dispositivi innovativi per la conversione di energia solare.

Il progetto, che serve a studiare l’applicazione di sistemi biologici alla produzione di fotovoltaico innovativo, è stato selezionato in ambito nazionale da una commissione tecnica. Il premio è stato consegnato alla direttrice del dipartimento Annalisa Santucci da Marco Onado, docente di Economia alla Bocconi di Milano.

La professoressa Santucci, nel ritirare la targa, ha ringraziato Legambiente per il prestigioso riconoscimento e ha descritto le attività del dipartimento, ricordando anche il ruolo del professor Massimo Olivucci, delegato al progetto Dipartimento di Eccellenza, e la professoressa Adaglisa Sinicropi, coordinatore dello studio sull’energia innovativa e sulle celle solari sensibilizzate con biomolecole.

20/08/2019