Mostre: a Siena i coloratissimi animali della Cracking Art

Dal 9 settembre al 31 ottobre le sculture in polietilene atossico rigenerabile invaderanno gli spazi della civitas medioevale

Per la prima volta le vie del centro di Siena saranno invase dall’arte contemporanea grazie all’originale mostra/evento dedicata alla Cracking Art, aperta dal 9 settembre al 31 ottobre.

Gli scultori del movimento fondato a Biella nel 1993 - ormai di fama internazionale per i loro coloratissimi animali in politilene atossico rigenerabile - allestiranno nella città del Palio una mostra articolata in due momenti: la prima parte sarà costituita dall’“adozione” che i commercianti del centro storico faranno delle sculture esponendole nei loro esercizi; mentre la seconda consisterà nella collocazione di 19 grandi rondini nella Fortezza Medicea, nel parco della Rimembranza e di fronte alla chiesa di San Domenico.

Nelle intenzioni degli organizzatori la mostra intende anche sensibilizzare la popolazione riguardo ai temi della salvaguardia ambientale: le coloratissime sculture sono infatti costituite di plastica riciclata.

“Per noi di “Gioca con l’arte” – dichiara Mara Boscarini, presidente del comitato promotore dell’iniziativa – non è stato facile realizzare questa mostra. È davvero una bella soddisfazione dar vita a un’esposizione nata dal basso, dunque ancor più significativa perché condivisa e partecipata”.

28/08/2015