Tutti pazzi per Amedeo Modigliani 100 mila visitatori a Palazzo Blu

Ultime settimane per visitare l'esposizione pisana dedicata al geniale artista. La mostra chiude i battenti il prossimo 15 febbraio

100 mila visitatori per la grande esposizione che Palazzo Blu di Pisa  dedica a Modigliani,  fino al prossimo 15 febbraio. I promotori, negli ultimi tre week end di allestimento, hanno deciso aperture straordinarie per favorire l'affluenza di pubblico: così la mostra sarà visitabile, con orario continuato dalle 10 alle 21, per il fine settimana. 

L'esposizione offre  una ricca e attenta selezione di opere provenienti dal fCentre Pompidou di Parigi insieme a magnifici capolavori provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private, italiane e straniere. Opere che parlano della vicenda artistica di Modigliani, dal periodo della sua formazione a Livorno fino al suo trasferimento a Parigi, nel 1906, nella costante e irrequieta ricerca del nuovo.

Insieme alle opere di Modì, sono poi presenti a Palazzo Blu anche i grandi capolavori di artisti dell’epoca, suoi contemporanei e compagni di avventure a Montparnasse tra i quali Chaim Soutine, Pablo Picasso, Marc Chagall, Fernand Léger e tante figure popolari come Maurice Utrillo, Suzanne Valadon, André Derain o Raoul Dufy, Juan Gris e Gino Severini.

A completare il percorso espositivo, una significativa selezione di sculture di Modigliani e dei grandi scultori dell’epoca come il celebre Constantin Brancusi e ancora una eccezionale serie di fotografie scattate da Brancusi stesso. La curatela scientifica è affidata a Jean Michel Bouhours, accreditato studioso di Modigliani e curatore del dipartimento delle collezioni moderne del Centre Pompidou di Parigi. Un’opportunità unica, dunque, per rivisitare una fondamentale stagione culturale che ha influenzato l’intera produzione artistica europea.

31/01/2015