Arte: riapre a Firenze il Museo Marini con due eventi speciali

Per la riapertura dello spazio si terrà un appuntamento legato alla moda per Pitti Uomo e dal 21 gennaio una mostra fotografica

Riapre oggi al pubblico il museo Marino Marini, l'unica realtà museale di arte contemporanea nel centro di Firenze che ospita la collezione permanente delle opere dell'artista Marino Marini e custodisce al suo interno la splendida Cappella Rucellai, capolavoro rinascimentale di Leon Battista Alberti.

Per la riapertura gli spazi espositivi del museo, distribuiti su quattro livelli, accoglieranno due appuntamenti. Il primo è uno degli eventi organizzati in occasione della 95ma edizione di Pitti Uomo, firmato Slam Jam, azienda italiana che da anni dedica la propria ricerca all'urban culture, che organizza insieme ai propri partner collezioni, installazioni e performance negli spazi museali. L'evento sarà visitabile gratuitamente da oggi fino al 14 gennaio.

Dal 21 gennaio al 25 febbraio sarà possibile visitare, negli spazi della cripta, la mostra 'Effetto Museo. Intrusioni istantanee nei luoghi dell'arte', a cura di Claudio Di Benedetto, con gli scatti realizzati dal fotografo e giornalista Massimo Pacifico nei musei di tutto il mondo. Sempre il 21 gennaio il talk 'Visito ergo sum. Effetto Museo' con, tra gli altri, la vicepresidente della Società italiana di studi sulla fotografia Monica Maffioli.

09/01/2019