Una scultura per la Via Francigena: aperto il concorso per artisti

di Marta Mancini

A Carrara è stata indetta una call per la realizzazione di un’opera da posizionare ad Avenza. Le candidature possono essere inviate entro il 24 novembre 

Carrara cerca un nuovo “Michelangelo”, o meglio, uno scultore che, utilizzando il marmo locale, realizzi un’opera dedicata al tema de “Il Pellegrino della Via Francigena”. 

Il concorso, indetto da una delle aziende leader mondiali nella produzione e distribuzione di marmi e pietra naturale in collaborazione con il comune di Carrara, intende omaggiare la storia del luogo ma anche le sue tipicità artigianali. Gli artisti possono inviare le loro candidature - con un’unica proposta - entro e non oltre il 24 novembre - purché abbiano compiuto i 35 anni di età. I partecipanti hanno 60 giorni a disposizione per la consegna dell’opera. Insieme al curriculum, è necessario allegare anche un book che attesti la capacità nella creazione di sculture monumentali: almeno 3 opere in marmo di grandi dimensioni. 

Il monumento sarà posizionato ad Avenza, una località attraversata dalla Francigena, l’antica strada percorsa dal vescovo Sigerico da Canterbury, in Inghilterra, fino a Roma. Il borgo di Avenza è sempre stato quindi una tappa di passaggio per i pellegrini in viaggio verso la città Santa.

In questo modo, la Via Francigena toscana si arricchisce con una nuova statua che accompagna il viandante lungo il cammino della spiritualità. Ma non è la prima volta che l’arte si interseca con la Francigena. Il tracciato si era già impreziosito in passato con altre installazioni artistiche. Si pensi al Labirinto del Pellegrino, collocato all’interno del parco del museo Athena di Capannori, e all’Albero del Pellegrino dell'artista Stefano Pierotti, intagliato presso la Villa Reale di Marlia.

L'albero del pellegrino alla Villa Reale di Marlia
L'albero del pellegrino alla Villa Reale di Marlia

Il bando di concorso completo con tutte le informazioni è scaricabile dal sito web del comune di Carrara all’indirizzo www.comune.carrara.ms.it

17/10/2019