Cortona on The Move sarà online con The Covid-19 Visual Project

Da lunedì 11 maggio il lavoro di fotografi e videomaker sarà visibile su una piattaforma multimediale dedicata

Da lunedì 11 maggio sarà online la piattaforma The COVID-19 Visual Project. A Time of Distance che si propone di essere un archivio permanente in costante aggiornamento sulla pandemia da coronavirus e che, attraverso i linguaggi del visual narrative (foto, video, testi, suoni), ne documenta le conseguenze sulla vita di milioni persone nel mondo. La piattaforma continuerà ad essere aggiornata fino a che non sarà trovato un vaccino per il Covid-19.  I contenuti della piattaforma, organizzati in capitoli tematici, sono sviluppati attraverso progetti d'autore commissionati da Cortona On The Move fotografi e videomaker di fama mondiale, in Italia e nel mondo; l’open call per i visual artist; esposizione temporanea, a rotazione, di progetti indipendenti fotografici e video; sezione dedicata alla comunicazione social; sezione dedicata a servizi giornalistici pubblicati sulla stampa internazionale.

La linea narrativa principale è costituita dalle storie che fotografi e videomaker internazionali racconteranno su questo periodo di crisi, concentrandosi su temi come l'emergenza sanitaria, il contraccolpo economico, le conseguenze sociali e individuali.  Progetti commissionati dal festival internazionale di visual narrative Cortona On The Move che, come operatore culturale, sente l’esigenza e allo stesso tempo la responsabilità di raccontare questo periodo storico che lascerà un segno indelebile nelle società contempo-ranee e future.

La visione parte dall’Italia per allargarsi al mondo. Dall’11 maggio saranno online sulla piattaforma: Covid on Scene di Alex Majoli, un racconto dell’Italia da nord a sud durante il lockdown; Simon Norfolk ed Edoardo Delille che con Lost Capital e Silenzio indagano la bellezza in una Londra e una Firenze deserte; la prima parte di un ampio lavoro di Gideon Mendel che, ancora da Londra, narra i cambiamenti nella vita delle persone fuori e dentro casa; il progetti video Afuera, attraverso cui il visual artist Luis Cobelo getta da un terrazzo uno sguardo a 180 gradi sul lockdown di Barcellona, Sill air in cui Harsha Vadlamani rappresenta la fase di distanziamento personale in India, COndiVIDendo 19 di Mattia Crocetti: un progetto di ritratto collaborativo con italiani a casa durante il lockdown; Gabriele Galimberti che con Support Local Business avvia la riflessione sulle conseguenze economiche del Covid-19 attraverso le storie di rivincita dei negozi di prossimità; Next stop, in cui Daniele Ratti fotografa le autostrade e gli autogrill italiani svuotati dalla pandemia e sempre in Italia Mattia Balsamini e Raffaele Panizza ci raccontano le realtà del Made in Italy riconvertite in produzioni sanitarie e medicali per ovviare alle esigenze dell’emergenza sanitaria. 

Tra gli artisti che contribuiranno alla piattaforma nelle prossime settimane e nei prossimi mesi: Carolina Arantes (Francia), Nanna Heitmann (Russia) Jerome Sessini (Francia), Hahn&Hartung (Germania), Gaia Squarci (USA), Paolo Woods (Italia), Daniel Etter (Germania), Alba Zari (Italia), Mattia Crocetti (Italia), Mashid Mohadjerin (Belgio), Silvia Bigi (Italia), Michele Spatari (Sudafrica).

The COVID-19 Visual Project. A Time of Distance selezionerà e ospiterà a rota-zione progetti indipendenti di visual narrative per arricchirsi di punti di vista differenti. L’archivio non si comporrà infatti di sole immagini d’autore. La pandemia da Covid-19 è al centro dell’attenzione di milioni di cittadini e decine di migliaia testate giornalistiche in tutto il mondo. La piattaforma dedica spazio a questo universo narrativo attraverso due sezioni  distinte: social network con immagini iconiche tratte da Instagram e media con i servizi di rilievo usciti sulle testate internazionali. Per entrambe le sezioni i contenuti saranno selezionati e costantemente aggiornati.

La riflessione in atto in Italia sull’impatto sociale ed economico della pandemia, primo Paese occidentale ad essere colpito da Covid-19, è affidata al sociologo Francesco Morace (Presidente Future Concept Lab) e all’economista Massimo Daveri (Professor of Pratice di Macroeconomics, Direttore del Full-Time MBA presso SDA Bocconi School of Management).

Per informazioni:
https://covid19visualproject.org/

11/05/2020

Mattia Crocetti, COndiVIDendo
Mattia Crocetti, COndiVIDendo