Dalla giovane Monna Lisa a Sgarbi, così rivive il genio di Leonardo

Nel cinquecentenario, quattro mesi di iniziative a Vinci. Al cartellone di eventi promossi dall'associazione VivaVinci si aggiunge in Regione l’esposizione della giovane Monna Lisa

Cinquecento anni dalla morte e un cartellone d'iniziative che hanno avuto un respiro internazionale e che proseguono con eventi altrettanto importanti declinati sul territorio. La Toscana continua a celebrare il "talento universale del Rinascimento" grazie al cartellone estivo dell’associazione culturale VivaVinci.

Per il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, il «genio patrimonio dell’umanità, le cui radici sono state fondamentali per l’espressione dei suoi innumerevoli talenti, continuerà a essere celebrato e ricordato fino alla fine dell’estate grazie alle iniziative organizzate da un’associazione locale che ha, nella sua mission, la valorizzazione di Leonardo».

Accanto a questo ricco programma, che inizierà con la suggestiva cena rinascimentale alla Villa Ferrale di Vinci il prossimo 14 giugno, s'inserisce anche un appuntamento unico nel panorama europeo: la première di sabato 8 giugno con l’esposizione de "La giovane Monna Lisa". Una mostra in Consiglio regionale che Giani ha voluto affiancare alle iniziative di VivaVinci, proprio per rilevare quel «fitto calendario dedicato a Leonardo, che attraversa la Toscana, l’Italia e l’Unione, e che dimostra quanto alta e universale fosse l’espressione del suo talento. Un genio che ha saputo imporsi nei più disparati campi dell’arte e della conoscenza».



Il consigliere regionale Enrico Sostegni ha ricordato «l’acuta intelligenza di Leonardo», mentre ha riconosciuto il «merito di VivaVinci, un’associazione che ha saputo organizzare un cartellone di altissimo profilo». Un «valore del territorio – ha continuato – che saprà certo spingere la promozione e la conoscenza di Vinci e dintorni».

Il grande rilievo delle iniziative, tra cui figurano lo spettacolo intitolato al genio di Vittorio Sgarbi (domenica 16 giugno alle 20.30 al cinema Excelsior di Empoli) e la mostra "Leonardo 50.0", un ponte tra arte contemporanea e passato (dal 6 al 30 settembre), è stato riconosciuto dal sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia: «Il nostro territorio ha messo in piedi una serie di eventi che celebrano Leonardo in tutte le sue sfaccettature».

Info
www.vivavinci.it

04/06/2019