L'Associazione Festina Lente lancia il progetto 'Decamerone2020'

Raccontare storie per rendere la 'quarantena' più piacevole, il progetto prende il via tramite un blog

L'Associazione toscana Festina Lente ha lanciato il progetto 'Decamerone2020' che vuole portare nelle case della gente storie raccontate da attori e scrittori. 

Ispirandosi al noto libro di Boccaccio Festina Lente va a caccia di parole e storie come fecero i ragazzi del Decamerone, in fuga dalla peste che flagellava la città. Dal 9 marzo verranno annunciati giorno dopo giorno i narratori di eccezione e le loro storie.

Tutte le storie saranno visibili nel blog dell'associazione con la cadenza di una storia al giorno: https://lafestina.blogspot.com. Ci sarà una pausa solo sabato e domenica, come accadeva anche nel Decameron.

"Siamo esseri di carne che si consolano strusciandosi gli uni agli altri - dichiarano gli organizzatori - E quando la minaccia di un periglioso contagio ci mette ad un metro di distanza gli uni dagli altri, abbiamo ancora più paura. Abbiamo in testa una nube di parole pubbliche: le istruzioni per lavarsi le mani, i titoli shock dei giornali, le contraddizioni di un sistema politico che si accapiglia di fronte ad uno scenario sanitario ed economico senza precedenti. Ma a proposito di precedenti. A metà del '300 la peste sta flagellando mezza Europa quando un gruppo di giovanotti benestanti si ritira in campagna per sfuggire al contagio. Siamo dentro al Decamerone e ci si affida alle novelle per rallegrare l'anima. Festina lancia il progetto il Decamerone della Corona per prendere spunto da Giovanni Boccaccio e portare nelle vostre case un momento leggero. Vogliamo stringere quelle mani seccate dall'amuchina. Vogliamo dirvi che è sano aver paura per la salute di qualcuno, basta non diventare né stronzi né razzisti. Vogliamo affidarci a parole amiche, parole private che si diano conforto e ci lascino illesi."

La prima a dare il via al progetto è l'attrice e regista Silvia Frasson

Se anche voi volete candidarvi come narratori successivi, scrivete a la.festina@gmail.com per conoscere le regole del gioco.

09/03/2020