Giulia Caminito vince il XXVIII Premio Fiesole Narrativa Under 40

La giovane scrittrice se lo aggiudica con 'Un giorno verrà' edito da Bompiani, la premiazione sabato 23 novembre

Giulia Caminito si è aggiudicata il XXVIII Premio Fiesole Narrativa Under 40 con "Un giorno verrà", edito da Bompiani. Ritirerà l’ambito riconoscimento sabato 23 novembre alle ore 17.00 a Fiesole, nella Sala del Basolato in piazza Mino.

L’opera di Giulia Caminito ha conquistato la giuria - presieduta da Franco Cesati e composta da Caterina Briganti, Francesco Tei, Silvia Gigli, Marcello Mancini, Gloria Manghetti, Fulvio Paloscia e Lorella Romagnoli - che ha scelto lei tra gli altri finalisti, Serena Patrignanelli con “La fine dell’estate”, edito da NN Editore e Davide Coltri con “Dov’è casa mia”, edito da Minimum Fax.

Durante la cerimonia verranno consegnati anche i Premi speciali alla Casa Editrice Cue Press, per la sua vivace attività di promozione e diffusione della cultura dello spettacolo dal vivo, a Federico Bondi, per il film “Dafne”, agli Zen Circus per il loro importante ruolo nell’ambito della diffusione della cultura rock e a Bobo Rondelli per il suo ultimo libro, “Cos’hai da guardare”, edito da Mondadori.

Giunto alla sua ventottesima edizione, il Premio Fiesole Narrativa Under 40, nato nel 1990 su iniziativa di un gruppo di intellettuali fiesolani e organizzato dal Comune di Fiesole, è diventato negli anni uno dei più importanti premi di letteratura in Italia.

Il Premio promuove, sin dalle sue origini, giovani scrittori; spesso scoprendoli per ritrovarli, in seguito, consacrati nel mondo della letteratura. Tra i vincitori delle dizioni passate: Sandro Veronesi, Roberto Cotroneo, Silvia Ballestra, Diego De Silva, Pietro Grossi, Paolo Sorrentino, Paolo Giordano, Mario Calabresi, Ascanio Celestini, Chiara Valerio e Nadia Terranova.

08/11/2019