Il 15 febbraio a Pisa tante iniziative per la 'Giornata Galileiana'

Lo scienziato toscano sarà festeggiato presso la Cittadella Galileiana, il Museo della Grafica, le Mura, il Camposanto Monumentale e in molti altri luoghi

Pisa celebra la giornata della nascita del grande scienziato Galileo Galilei con un programma di eventi che coinvolge prestigiose istituzioni cittadine. Il Comune di Pisa, infatti, ha coordinato le iniziative che per il prossimo venerdì 15 febbraio saranno organizzate in varie parti della Città, come la Cittadella Galileiana, il Museo della Grafica, il Museo degli Strumenti di Fisica, il Museo degli Strumenti per il Calcolo, le Mura di Pisa, il Camposanto Monumentale, gli Arsenali Repubblicani. Un autentico itinerario galileiano nella città che diede i natali a Galileo Galilei nel 1564. Ottima occasione per conoscere aspetti noti e meno noti di Pisa e della sua ricca e articolata offerta scientifica e turistica.

Primo appuntamento alla Cittadella Galileiana (via Bonanno Pisano 2/B / via Nicola Pisano 25) con la presentazione dei percorsi didattici “sulle orme di Galileo” allestiti dai Musei ospitati alla Cittadella, cui seguirà l’inaugurazione dei nuovi Percorsi Galileiani a cura di Sergio Giudici (dalle 10.30 alle 12.30).

In contemporanea ci sarà l’apertura straordinaria gratuita del percorso delle Mura di Pisa (dalle 10.00 alle 17.00). Sempre sulle Mura (dalle 14.00 alle 17.00), alla Torre Piezometrica (all’ex-Marzotto, tra via Buonarroti e via Vittorio Veneto) verranno replicati gli esperimenti galileiani per i visitatori, a cura della Ludoteca scientifica e del Dipartimento di fisica dell’Università di Pisa.

Nel pomeriggio al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi (Lungarno Galilei, 9) è in programma “Galileo tra arte e musica”, con Federico Tognoni che presenta “Ritratti galileiani” e a seguire il concerto “Musiche ai tempi di Galileo” a cura dell’Ensemble vocale-strumentale Ecclesia di Pisa Early Music, con brani di Girolamo Frescobaldi (“Toccata avanti la Messa della Domenica” e “Toccata in sol”), Giulio Caccini (“Amarilli”), Claudio Monteverdi (“Tu dormi” e “Laudate Dominum”), Adriano Banchieri (“Prologo recitato dell’Umor Cromatico, Primo Trattenimento: Discorso Sesto”, tratto da “Il Metamorfosi Musicale”), Alessandro Grandi (“Cantabo Domino”), Vincenzo Galilei (“In exitu Israel”). Tra i protagonisti Jennifer Schittino, soprano, Silvia Verucci, alto, Alessandro Carmignani, tenore, controtenore, Giorgio Marcello, basso, Pietro Consoloni, clavicembalo (dalle ore 17.30 alle ore 20.00).

A conclusione apertura straordinaria e gratuita del Camposanto monumentale (piazza del Duomo, 17) con le letture galileiane a cura dei Sacchi di Sabbia, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri e Gabriele Carli (dalle ore 21:00 alle ore 22.30).
Alla Giornata Galileiana ha aderito anche la produzione della mostra “Bosch Brueghel e Arcimboldo”, attualmente in corso agli Arsenali Repubblicani di Pisa che per le giornate di venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 febbraio applicherà a tutti i visitatori una tariffa speciale.


11/02/2019