La Crocifissione bianca di Chagall in Battistero per la visita del Papa

Il quadro, ospitato a Palazzo Strozzi a Firenze dentro la mostra "Bellezza Divina", è l'opera d'arte preferita del Pontefice

La "Crocifissione bianca" di Marc Chagall sarà ospitata dentro il Battistero di Firenze in occasione del Convegno Ecclesiale Nazionale, al quale parteciperà Papa Bergoglio. Il dipinto, che è l'opera d'arte preferita del Santo Padre, è esposta attualmente a Palazzo Strozzi dentro la mostra "Bellezza Divina: tra Van Gogh, Chagall e Fontana", che esplora il tema del sacro nell'arte.

La "Crocifissione bianca" sarà trasferita eccezionalmente da Palazzo Strozzi al Battistero nelle giornate di lunedì 9 novembre e martedì 10 novembre, per poi ritornarvi fino al termine dell'esposizione, fissato per il 24 gennaio 2016. Il dipinto, che evoca la dolorosa della persecuzione degli ebrei, dialogherà con i mosaici del 1200 della cupola e dell'abside, rappresentando così l'unità del messaggio fra l'arte antica e quella contemporanea, la stessa tensione degli artisti di tutti i tempi verso la trascendenza.

 

L'opera sarà collocata in Battistero nel lato dell'ottagono fra la Porta nord e quella est. "Siamo molto lieti di poter portare in Battistero la Crocifissione bianca di Chagall, l’opera preferita dal Pontefice – sottolinea Arturo Galansino, direttore della Fondazione Palazzo Strozzi – il quadro di Chagall in particolare, nel superamento della classica iconografia cristiana, ci parla di dolore, massacri, persecuzioni religiose, migrazioni: allusioni storiche molto chiare quando l’opera venne dipinta nel 1938, anno della Notte dei Cristalli, e purtroppo ancora oggi di scottante e tragica attualità.

24/10/2015