Maggio, Pereira: 'Lavoriamo per stagione autunnale'. Mehta: 'Vicino a Firenze'

Parla il sovrintendente del Maggio Fiorentino: 'In autunno potremo portare tutte le bellezze che il teatro può offrire a voi tutti'

Il Maggio non si ferma e programma la stagione autunnale, dopo lo stop obbligato per l'emergenza da Corona Virus in atto. "Noi vogliamo aprire, ma come voi sapete tutti, sarà molto difficile"- spiega il sovrintendente del Maggio Fiorentino Alexander Pereira in un videomessaggio postato sui social network. 'Stiamo lavorando mese per mese per fare una bellissima stagione in autunno perché sono convinto che saremo di nuovo lì, in questo teatro, e potremo portare tutte le bellezze che il teatro può offrire a voi tutti". 

"Il maestro Mehta manda uno speciale saluto - ha aggiunto poi Pereira - perché è veramente molto vicino a Firenze, e questa città è un centro della sua vita. Il progetto di Otello per lui è importantissimo e se non potremo farlo adesso, a causa delle circostanze, sicuramente lo faremo in autunno".

Il sovrintendente ha poi annunciato attività del Maggio online, con la trasmissione di "produzioni, degli spettacoli, grazie a internet, per essere ancora più vicini a voi". "Voglio ringraziare perché so che molti di voi hanno deciso di non farsi restituire i biglietti che erano stati comprati - conclude il sovrintendente del Maggio -. Questo è un grande gesto di generosità. Io posso promettere che farò tutto per portare il Maggio avanti, questo teatro avanti, e di portare grandi spettacoli per il futuro, perché questo teatro può essere veramente uno dei grandi teatri d'Italia e lo proveremo. Allora, insomma, non dimenticateci, noi saremo con voi, per favore seguite il nostro entusiasmo perché noi amiamo questo teatro e speriamo che con quello che faremo in futuro, potrete amarlo anche voi".

22/03/2020