Pisa festeggia i 50 anni dell'uomo sulla luna, tra scienza e spettacolo

Dal 4 al 20 luglio il festival "Luna50", promosso da Comune e Università, ha in programma concerti, conferenze e osservazioni astronomiche

Dal 4 al 20 luglio Pisa celebra cinquanta anni dello sbarco dell'uomo sulla luna con il festival "Luna50": in programma con spettacoli, concerti, conferenze, tavole rotonde e osservazioni astronomiche che si terranno nei luoghi all'aperto della città e del suo litorale.

La rassegna, ideata da Sergio Giudici e Paolo Pesciatini, è organizzato dal Comune e dall'Università di Pisa.
Primo appuntamento la sera di giovedì 4 luglio all'Auditorium della Cittadella Galileiana con la tavola rotonda, cui seguiranno appuntamenti ogni giorno fino alla ricorrenza dei 50 anni dallo sbarco, sabato 20 luglio, quando è in programma la sfilata per le vie del centro città dei figuranti di "Guerre Stellari", mentre alla Cittadella Galileiana si svolgerà il laboratorio Lego ("Costruisci il tuo razzo") e il "Virtual luna park" con installazioni video, giochi, realtà aumentata, allunaggi veri e simulati.

"È una rassegna - sottolinea l'assessore al turismo del Comune, Paolo Pesciatini - per celebrare i cinquant'anni dell'allunaggio nella città dei saperi umanistici e scientifici, dove l'astro narrante "dirà di più", parafrasando Italo Calvino, a cittadini e turisti che vorranno partecipare a questi eventi".
Soddisfatta anche la prorettrice vicaria dell'ateneo pisano, Nicoletta De Francesco: "La manifestazione nasce dall'apporto multidisciplinare di diversi docenti con tematiche che spaziano dalla fisica e dai settori scientifici a quelli umanistici, dalla musica al cinema, dall'arte alla letteratura".
Il festival è suddiviso in sezioni dedicate a "Luna e scienza", "Arte e cinema", "Parole e musica", "Osservazioni astronomiche", "Eventi per famiglie e ragazzi". 

22/06/2019