Premio letterario Via Francigena: raccontare le emozioni del cammino

di Ilaria Giannini

Il concorso promosso da Betti Editrice insieme a Regione Toscane e all'Associazione Europea delle Vie Francigene è riservato ai racconti incentrati sull'esperienza del viaggio a piedi

Raccontare i cammini da un nuovo punto di vista, che vada oltre il semplice diario di viaggio per mettere in luce un percorso anche intimistico, che ad ogni passo conduce più a fondo dentro se stessi e a una scoperta autentica della terra attraversata. Questo l’invito rivolto a tutti gli scrittori dal premio letterario Via Francigena, promosso da Betti Editrice in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene e la Regione Toscana e giunto alla sua terza edizione.

Il concorso “Intanto parto… racconti e parole in cammino” è dedicato ai racconti inediti di autori, esordianti o non, incentrati non solo sull’antica via di pellegrinaggio ma appunto su tutti i cammini. Saranno premiate le opere in grado di mescolare il piano della realtà con quello dell’invenzione, spaziare dal cammino dell’anima a quello geografico e valorizzare l’esperienza del viaggiare lentamente: l’esplorazione dei territori e l’incontro la gente che li abita, con la grande storia e le vicende dei singoli individui.

Walk along the Via Francigena in southern Tuscany

“La migliore promozione quando si parla di un viaggio è il passa parola e il racconto dell’esperienza vissuta – sottolinea l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, che ha partecipato alla presentazione dell’iniziativa – così per la Francigena avere tanti testimoni dell’esperienza fatta che li entusiasma così tanto da metterla per scritto è senza dubbio un metodo efficace per veicolare la bellezza di questo itinerario.”

La Francigena è una scommessa vinta per la Toscana, che ha investito fortemente sul percorso che attraversa 38 comuni del territorio e ogni anno richiama circa 100mila i visitatori da tutti il mondo, pronti a scoprire i tesori culturali, paesaggistici ed enogastronomici nascosti nei 380 chilometri toscani.
Non poteva quindi che nascere in Toscana un premio letterario dedicato all’esperienza del viaggio slow.

Via Francigena

Al concorso potranno partecipare entro il 7 febbraio 2020 racconti inediti in lingua italiana che vadano da un minimo di 10mila a un massimo di 30mila battute. Ci sarà un’unica sezione e in più un premio speciale che sarà assegnato dalla giuria a un under 25, per rafforzare il lavoro iniziato con le scuole superiori che avevano una sezione a loro dedicata nella scorsa edizione. I tre vincitori saranno premiati in occasione di un evento pubblico e i dieci finalisti saranno pubblicati in un volume curato da Betti Editrice.

 

13/12/2019