Teatro in carcere: compie 30 anni la Compagnia della Fortezza di Volterra

Tanti eventi speciali per festeggiare l'importante traguardo, tra cui lo spettacolo "Beatitudo" ispirato a Borges e "Le rovine circolari" che andrà in scena nella Centrale geotermica di Larderello

Compie trent'anni la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo, nata nel 1988 come esperienza di teatro in carcere per i detenuti di Volterra e poi diventata una vera compagnia teatrale, un’esperienza unica in Italia che ha aperto nuove strade sia dal punto di vista artistico che sociale.

Tanti gli eventi speciali in programma per festeggiare questo traguardo, tra cui l’anteprima nazionale dal 23 al 26 luglio nel carcere di Volterra dello spettacolo "Beatitudo", ispirato all’opera di Borges, una pratica più filosofica che teatrale che affronta la sfida di rappresentare l'irrapresentabile.

I festeggiamenti proseguiranno con l’evento "Le rovine circolari - Cerco il volto che avevo prima che il mondo fosse creato", uno spettacolo sempre ispirato a Borges che andrà in scena il 4 agosto in una location davvero unica, la Centrale Geotermica di Larderello, dove una monumentale torre di raffreddamento è stata trasformata in un’arena per spettacoli: la parte superiore della torre è stata demolita, mentre il basamento è statio ristrutturato in uno spazio per spettacoli a cielo aperto, progettato come la gradinata di un antico tempio circolare sospeso su uno specchio d'acqua.

La città di Volterra sarà inoltre lo scenario dell’installazione urbana "Luoghi comuni reloaded", firmata dallo scenografo della compagnia, Alessandro Marzetti, senza dimenticare la mostra fotografica "Trent’anni di bellezza" del fotografo Stefano Vaja, con gli scatti degli spettacoli del trentennio.

04/07/2018