A Scandicci la rassegna teatrale 'Auroradisera' tra risate e riflessioni

Sul palco anche Stefano Massini e Mago Silvan, la stagione parte dal 24 gennaio fino al 27 marzo

Dalla bizzarra officina di parole nuove di Stefano Massini, alla magia del Mago Silvan, ma anche l'esilarante 'Roger' con Emilio Solfrizzi, Francesca Reggiani nei panni della ricca e tanto stonata signora Florence Foster Jenkis, e poi 'Mistero buffo' di Dario Fo, con Mario Pirovano: è il programma di 'Auroradisera 2020', la rassegna di spettacolo che si terrà da gennaio a marzo al Teatro Aurora di Scandicci, con il sostegno di Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

"È una combinazione perfetta tra sorriso e riflessione", ha detto l'assessore alla cultura del Comune di Scandicci Claudia Sereni presentando la nuova stagione che partirà il 24 gennaio con lo spettacolo 'Magari ci fosse una parola per dirlo' di Massini.

Il Mago Silvan si esibirà l'1 febbraio nello spettacolo 'A tu per tu', unica tappa toscana. Il 27 febbraio, Solfrizzi porta in scena 'Roger', commedia scritta e diretta da Umberto Marino: un numero 'due' del tennis decide di sfidare il numero, Federer, con l'attore barese nella doppia veste di campione e sfidante.

'Souvenir' andrà in scena il 10 marzo, con la Reggiani nei panni della stravagante signora newyorkese, resa celebre da Meryl Streep in 'Florence'. La rassegna si concluderà il 27 marzo con Pirovano in 'Mistero Buffo. 1969/2019 - 50 anni di un capolavoro'.

Il Comune di Scandicci ha dedicato una programmazione anche ai più piccoli: al Teatro Studio Pieralli andrà in scena lo spettacolo per le scolaresche 'Shakespearolagy' il 7 aprile, e nove classi delle primarie saranno coinvolte nel progetto teatrale 'Parole e Sassi. La storia di Antigone'.

18/01/2020