Una mostra a Firenze per i 500 anni dalla nascita di Caterina de' Medici

L'esposizione celebra la regina di Francia proprio nel luogo dove trascorse la sua infanzia e giovinezza: Palazzo Medici Riccardi

Nasceva giusto 500 anni fa a Firenze, il 13 aprile 1519, Caterina de' Medici, futura regina di Francia. Da oggi e fino al 21 maggio una mostra e una serie di eventi ne raccontano il legame col palazzo di famiglia, oggi Palazzo Medici Riccardi, a Firenze, dove trascorse infanzia e giovinezza fino al trasferimento Oltralpe nel 1533.
Pezzo forte della mostra è il dipinto di Jacopo Chimenti da Empoli 'Nozze di Caterina de' Medici con Enrico II di Francia', in prestito dalla Galleria degli Uffizi che ricorda proprio il matrimonio della giovane Caterina con Enrico di Valois, figlio di Francesco I e futuro re di Francia, celebrata a Marsiglia il 28 ottobre 1533 dal pontefice Medici Clemente VII. Caterina aveva lasciato Firenze per la Francia nel settembre dello stesso anno, accomiatandosi per sempre dalla sua città natale.

Figlia di Maddalena de la Tour d'Auvergne e di Lorenzo duca d'Urbino, entrambi destinati a scomparire poche settimane dopo la sua nascita, Caterina abita nella residenza medicea (oggi Palazzo Medici Riccardi) durante i suoi soggiorni fiorentini, alternati a quelli romani e alla custodia forzata presso i conventi femminili di Santa Lucia, Santa Caterina e delle Murate negli anni dell'assedio di Firenze.

Posta sotto la tutela prima della nonna Alfonsina, poi del prozio papa Leone X, poi ancora del lontano cugino Giulio de' Medici (che diventerà Papa Clemente VII), sotto lo sguardo sempre attento del re di Francia, la 'duchessina' Caterina trascorse infatti lunghi soggiorni nel palazzo di famiglia, prima di essere trasferita in convento nel 1527 a seguito del rovesciamento dei Medici.
La mostra comprende pure alcuni documenti e testi sulla sua infanzia provenienti dalla Biblioteca Moreniana, e ritratti di Cosimo I, Francesco I e Ferdinando I de' Medici di Anastagio Fontebuoni. 

 

13/04/2019