‘Voci di Carta’ e ‘In viaggio’: a Siena due mostre per non dimenticare

di Barbara Mottola

Un percorso tra due mostre, un concerto e la Sinagoga per incontrare la comunità ebraica senese nelle Giornate della Memoria e non solo

Documenti e atti che vanno dal censimento dell’agosto 1938, necessario all’identificazione della popolazione ebraica, alla promulgazione delle leggi razziali del 17 novembre dello stesso anno.  Carte bollate, circolari e disposizioni ‘riservate’, fotografie, fascicoli personali e registri scolastici: questa è ‘Voci di carta. Le leggi razziali nei documenti della città di Siena’, una mostra che ripercorre la storia ufficiale che nasconde la vita delle persone e le tragedie che le hanno accompagnate. Uno degli scopi dell'esposizione è quello di leggere e comprendere il vero significato dei documenti, al di là della apparente ‘ordinarietà’ dello stile e del linguaggio burocratico, per ricostruire le vicende storiche reali di uno dei periodi più drammatici della nostra storia nazionale.

La raccolta è stata realizzata all’interno del Programma Memoria 2018 della Regione Toscana nelle sale dell’Archivio di Stato di Siena, che ha reso disponibili insieme ad altri uffici i documenti che permettono questo singolare viaggio nella storia diviso tra atti amministrativi e vita privata. La mostra rimarrà aperta fino al 15 febbraio 2019 grazie ad una proroga che premia l’altro afflusso di visitatori, soprattutto  per i percorsi didattici. A completare il percorso espositivo ed esattamente per il Giorno della Memoria, il 27 gennaio le sale dell’Archivio di Stato ospiteranno il concerto ‘Musica dall’Esilio’, un omaggio alla musica di Mario Castelnuovo Tedesco, ebreo fiorentino di nascita emigrato negli Stati Uniti nel 1939 proprio a causa delle leggi razziali.

Questa mostra - come dichiara Anna di Castro, co-curatrice insieme a Cinzia Cardinali e Ilaria Marcelli – si concentra sul periodo delle persecuzione dei diritti, dall’emanazione delle leggi razziali in avanti. Dal 1943 inizierà il periodo della persecuzione delle vite, con la deportazione e l’attuazione del piano di sterminio nei lager.

Così 'Voci di Carta' si collega ad un’altra installazione, allestita nelle sale della Sinagoga di Siena: ‘In viaggio: la deportazione nei lager’ è un’installazione che ricostruisce proprio l’inizio della persecuzione delle vite, raccogliendo i percorsi e le esperienze del tragico trasporto sui treni, che venivano utilizzati programmaticamente come primo e micidiale mezzo di selezione dei più deboli.

Il lungo viaggio per gli ebrei italiani comincia dai rastrellamenti, passa dai campi di detenzione di Milano, Firenze, Roma, Carpi e Bolzano, e dura settimane per concludersi di solito direttamente ad Auschwitz. Tra le testimonianze raccolte, un percorso sonoro che propone alcuni brani tratti da A24029 di Alba Valech Capozzi, l’unica senese sopravvissuta alla deportazione, che pubblicò nel 1946 uno dei primi resoconti scritti sul viaggio verso e dentro i lager. Qui un racconto video più dettagliato di 'In viaggio'

 

Inoltre, grazie al patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, della Comunità ebraica di Firenze e Siena e della Fondazione Centro Documentazione Ebraica Contemporanea, a partire da queste mostre il viaggio nella memoria può trasformarsi in un percorso articolato anche per la didattica, da concludere nella Sinagoga di Siena: uno spazio inserito nella rete della Fondazione Musei Senesi sia per i suoi interni Roccoco sia, soprattutto, per la valorizzare la cultura di una comunità che la vive e la abita quotidianamente.

I riferimenti per le due mostre

Voci di carta

Archivio di Stato di Siena, via Banchi di Sotto 52, Sala Dantesca e stanze successive. Dal 26 Ottobre 2018 al 15 febbraio 2019. Orario di apertura: dal lunedì al sabato visite libere 9.30, 10.30 e 11.30; visite guidate su prenotazione 9.00-12.30 as-si@beniculturali.it

In Viaggio: La deportazione nei lager

Sinagoga di Siena e Museo Ebraico, Vicolo delle Scotte 14. Dal 13 gennaio al 10 febbraio 2019. Orario di apertura: domenica, lunedì e giovedì dalle 10.45 alle 16.45 o su prenotazione sinagoga.siena@coopculture.it

22/01/2019

musica dall'esilio locandina
musica dall'esilio locandina