Ambiente/

12 Marzo: torna “Operazione Scuole Pulite”

La campagna di Legambiente all’insegna della qualità, della vivibilità e della sicurezza degli edifici scolastici

La scuola si fa sostenibile è questa la tematica di approfondimento proposta per la tredicesima edizione di Nontiscordardime – Operazione Scuole Pulite, la giornata di volontariato organizzata da Legambiente dedicata alla qualità, alla vivibilità, alla sicurezza e alla sostenibilità degli edifici scolastici, al fine di rendere protagonista la comunità scolastica di un cambiamento in chiave ecologica.

Anche in questa edizione toscana parlano i numeri, 357 classi, 63 scuole, 7600 studenti supportati da molti volontari che sono militanti di Legambiente, genitori e insegnanti, i quali dedicano questo giorno ad azioni civiche finalizzate a migliorare le condizioni del proprio edificio scolastico. Sessanta tre, dunque, le scuole toscane, che, anche quest’anno, si dedicano a compiere gesti mirati per mantenere in buono stato di salute la propria scuola. Dalla pulizia alla verniciatura, dalla piantumazione di alberi e piantine alla creazione di aiuole e orti didattici, piccoli interventi di manutenzione dal cortile all’area immediatamente antistante alla scuola, che per l’occasione, si trasforma in luogo di socializzazione con laboratori, esperimenti, incontri e lezioni.

Giovani che fanno la differenza. E’ questo il messaggio che Publiambiente vuole lanciare in occasione dell’inaugurazione del nuovo centro di Raccolta a Fucecchio che averrà sabato 12 marzo alle ore 10.30 in località Ponte a Cappiano. L’evento che sarà realizzato in concomitanza con l’iniziativa di Legambiente Non ti scordar di me – Operazione scuole pulite” vedrà la partecipazione dei ragazzi che conferiranno presso il Centro, i rifiuti raccolti durante le operazioni di pulizia dei loro Istituti.

Un appuntamento da mettere in agenda dunque, quello del 12 marzo, che parla di temi importanti e premia l’impegno delle scuole per il risparmio energetico. Da Firenze ad Arezzo molte le scuole che si daranno da fare con interventi mirati e interamente dedicati alla salute del loro istituto, da Pisa a Livorno, da Siena a Massa, da Prato a Pistoia, passando anche per le piccole scuole di paese, molte saranno le attività.

Attività volte a riflettere sulla percezione del rischio, sulle norme di sicurezza, sulle barriere architettoniche, sulle norme igienico-sanitarie e sulle certificazioni di agibilità, attraverso giochi, esperimenti, oltre che ad opere di manutenzione tecniche. Laboratori creativi ma a scopo didattico, murales, fotografie, mostre, e giochi sul tema della sicurezza scolastica. L’edificio scolastico deve essere, dunque, un luogo sicuro e confortevole per tutti coloro che lo vivono quotidianamente.

Per info sull’iniziativa www.legambientescuolaformazione.it

I più popolari su intoscana