50 anni di Cortonantiquaria Antichità, curiosità e arte

Dal 25 agosto al 9 settembre un'edizione da non perdere della mostra-mercato

Cortona celebra quest’anno la 50° edizione della sua mostra antiquaria, la più antica d’Italia, che si terrà da sabato 25 agosto a domenica 9 settembre. Un evento di grande valore per il mercato antiquario italiano, e una longevità straordinaria che la pone tra gli appuntamenti più prestigiosi d’Italia. È infatti dal lontano 1963 che Cortonantiquaria rappresenta un appuntamento obbligato e atteso per gli appassionati dell’antico. Il percorso espositivo si snoderà attraverso le sale di Palazzo Vagnotti, gioiello settecentesco dell’architettura cortonese, che tornerà a vivere proprio nei giorni della mostra, allestita nelle sale che racchiudono il fascino di storie, stili e gusti diversi. Si potranno ammirare e acquistare mobili di varie epoche e provenienze, preziosi argenti, complementi d’arredo, dipinti, tappeti, gioielli e molti altri oggetti di raffinata qualità.

Per l’edizione numero 50 sono in programma numerosi eventi collaterali e appuntamenti che coinvolgeranno tutto il centro storico e i suoi luoghi simbolo. Momenti che offriranno ai visitatori la possibilità di avvicinarsi all’arte e all’antiquariato da amateur o da semplici curiosi. Prima tra tutte la mostra collaterale “Cortonantiquaria 1963-2012: cinquanta volte testimone, cinquanta volte protagonista”, interamente dedicata al 1963, anno in cui a Cortona apriva i battenti per la prima volta l’allora “Mostra Mercato Nazionale del Mobile Antico”: un curioso viaggio attraverso i principali fatti, protagonisti, opere e fenomeni di costume che hanno caratterizzato quella speciale annata.
“Gli Etruschi al passo con la moda. Un viaggio nella storia della calzatura dagli antichi maestri al XXI secolo”,
realizzata in collaborazione con il MAEC (Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona) e ospitata a Palazzo Casali, racconterà, con oggetti di rara bellezza, la storia della calzatura del popolo etrusco messa a confronto con il design del Novecento. Gli Etruschi, infatti, furono molto apprezzati nel mondo antico come produttori di scarpe, considerati veri esperti anche dai romani. Un viaggio entusiasmante e di grande fascino che dalla profondità della storia e dall’abilità dei maestri calzaturieri etruschi catapulterà il visitatore nella scintillante moda del XXI secolo.
Molto curiosa e dal sapore misterioso l’esposizione delle “Scatole parlanti” dei Cavalieri Templari, che presenterà al pubblico i cofanetti utilizzati dall’Ordine per riscuotere le offerte.
Gli antiquari saranno, poi, insoliti protagonisti della mostra fotografica “Obbiettivo Antiquario”, organizzata dalla FIMA (Federazione Italiana Mercanti d’Arte) in collaborazione con Hasselblad, prestigioso marchio di macchine fotografiche. Cento antiquari italiani ritratti da dieci fotografi di fama internazionale con un taglio alternativo, inconsueto e, a volte, anche provocatorio, con il fine di rileggere in chiave contemporanea la figura del mercante d’arte rendendola più attuale.

Come da tradizione non mancherà il prestigioso Premio Cortonantiquaria, dedicato a esponenti della cultura, che sarà conferito al giornalista Rai Giovanni Floris, legato alla città di Cortona da uno stretto rapporto.
Le celebrazioni della cinquantesima edizione saranno inoltre l’occasione per riunire a Cortona i fondatori della mostra e gli antiquari che ne hanno fatto la storia, un momento per ripercorrere la “gloriosa avventura” della Cortonantiquaria ma anche per riflettere sugli scenari odierni dell’antiquariato.

Per informazioni:  http://www.cortonantiquaria.it

31/07/2012