CATERINA DA LIVORNO ALLA NASA INVENTA IL FRIGO SENZA CORRENTE

caterinafalleni

Il presidente della Regione Enrico Rossi ha telefonato oggi alla giovane toscana che è tornata da poco a casa dopo aver vinto una borsa di studio nella Silicon Valley

È tornata a casa da poco Caterina Falleni, la giovane creativa livornese fresca di borsa di studio negli States, e già progetta di tornare in California per sviluppare la sua idea.
Il suo progetto si chiama Freijis: un frigorifero che funziona senza corrente elettrica, ispirato alle strutture di fango e terracotta africana, che, come spiega Caterina, “utilizzano il processo chiamato evaporative cooling, lo stesso per il quale la temperatura nel nostro corpo si abbassa nel momento in cui avviene la sudorazione".

Con la sua intuizione Caterina è volata dall’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze al centro di ricerca della Nasa nella Silicon Valley
, dove ha elaborato un altro progetto insieme a un ricercatore americano. Si tratta di sequenziare il DNA umano per prevenire alcune malattie, mettendo insieme scienza e design in modo da rendere accessibili a tutti le informazioni genetiche.

Caterina, che in un’intervista recente ha dichiarato di non essere stata aiutata da parte delle istituzioni come Provincia e Regione, oggi ha ricevuto una telefonata del presidente toscano, Enrico Rossi, che si è complimentato con lei per i suoi successi professionali e l’ha invitata ad un incontro per parlare delle sue idee e vedere se è possibile svilupparli in Toscana.
Chissà se la 23enne livornese, che si sta per laureare in design, finiti gli studi tornerà negli Stati Uniti come aveva progettato oppure riuscirà a lavorare e realizzare le sue invenzioni restando nella sua terra natale.

19/09/2012