Viaggi/

Turismo e terrorismo, Ciuoffo a BTO: “Toscana terra di pace”

L’assessore regionale alla Borsa del turismo online di Firenze: “Gli scenari di guerra e il turismo non possono convivere”

Ha parlato anche di sicurezza e degli ultimi fatti di terrorismo che hanno colpito al cuore l’Europa Stefano Ciuoffo, presente alla prima giornata di BTO, Buy Tourism online, in programma fino a domani alla Fortezza da Basso di Firenze. Nel corso dell’evento dedicato al travel 2.0, l’assessore regionale al turismo ha commentato così i fatti di Parigi e l’allarme terrorismo che non lascia indenne neppure la Toscana. “Gli scenari di guerra e il turismo non possono convivere – ha spiegato Ciuoffo – Da sempre infatti le guerre determinano spostamenti dei flussi turistici. Ma la nostra è una regione percepita da sempre come terra di pace. Non possiamo che augurarci che rimanga sempre così”.

L’assessore ha poi commentato anche i dati positivi presentati dal Centro Studi Turistici. Per la Toscana, nel 2015, 12,8 milioni di visitatori e 44,4 milioni di presenze. Buone anche le previsioni per il 2016 che vedono un grande rafforzamento degli arrivi dall’estero, ma anche un sensibile aumento del turismo interno.

“Finalmente siamo entrati in un trend positivo per il nostro turismo – ha sottolineato Ciuoffo  E’ stato un anno di decisa crescita, con dati molto positivi in tutti gli ambiti a eccezione del termalismo. E il 2016 dovrebbe confermare questo andamento. E’ necessario accompagnare questa tendenza giocando d’anticipo nell’interpretare le evoluzioni dei mercati. Manifestazioni come questa centrano in pieno questa prospettiva”.

Riferendosi poi a Bto, Buy tourism online, l’assessore ha ricodato che “questa manifestazione è nata a Firenze appena si è cominciato a parlare di turismo online. E questo dimostra la vocazione di questa terra nel saper cogliere il nuovo in materia di turismo. Nel turismo è necessario costruire sempre una visione orientata al futuro, dotarla di strumenti normativi adeguati e quindi mettere in gioco le nostre risorse migliori, a partire dai giovani”.


Ti potrebbero interessare anche:

Google punta sul travel: in arrivo una piattaforma di booking online

BTO2015: turismo al top in Toscana Dati odierni e prospettive future

BTO2015, rebranding per l’Italia per tornare competitiva nel mondo

I più popolari su intoscana