VACLAV PISVEJC HA COLPITO ANCORA!

di Costanza Baldini
marini7

Il pittore praghese in una nuova performance sovversiva al Museo Marino Marini

Torna l’irriverente Vaclav Pisvejc dopo aver esposto nell’agosto 2010 i suoi quadri sui muri della Galleria dell'Accademia di Firenze e dopo aver assoldato un piccolo esercito di senegalesi reclutati al mercatino di San Lorenzo per portare in giro i suoi quadri in bicicletta la scorsa estate.

Il luogo prescelto quest’anno è stato l’esterno del Museo Marino Marini dove Vaclav ha posizionato alcuni dei suoi famosi ritratti dei potenti. La polizia dopo aver controllato i documenti del pittore originario di Praga a malincuore ha dovuto rimuovere le sue opere dalle impalcature. Pisvejc è ormai buon amico delle forze dell’ordine che già l’anno scorso sono intervenute di fronte alla vetrina di Louis Vuitton. Il pittore da anni ormai riflette su nuovi modi di fruire l'arte fuori dai luoghi usuali.

Vaclav Pisvejc dipinge ritratti di potenti o appartenenti alo show business da Berlusconi a Homer Simpson da Mao a Papa Benedetto XVI e persino Riccardo Nencini e Matteo Renzi.
Sul suo sito leggiamo: "Personalità sognante, Pisevejc crea spontaneamente, senza calcolare, attingendo dalla vita reale per catturare l'essenza del momento e dare poi forma a una realtà tutta interiore e personale. Anche un occhio meno esperto riesce a cogliere quanto il gesto e la materia pittorica, attraverso le quali Vaclav Pisveic si esprime, siano di matrice marcatamente espressionista.
La sua pennellata passa ora scabra e veloce, ora grassa e insistita dando luogo a quella scomposizione deformante che colpisce corpi e volti. Volti che sono dipinti sul retro delle tele, sul rovescio del supporto normalmente utilizzato dall'artista. Rovesciare la tela significa infatti rovesciare uno schema formale, e quello che ne esce non è mai solo un ritratto, ma è quasi sempre un autoritratto, nel senso di un'emozione, di un ricordo stratificato ma ancora vivo, che emerge dall'inconscio come l'acrilico che gli dà colore."

Vaclav Pisvejc nasce a Praga dove studia e frequenta l'Akademie Vytvarneho Umeni. Ha esposto nelle gallerie: Broschwitz di Berlino, Brati Capku di Praga, James Gallery di Katmandu, IMF di Washington D.C., Good Company di Austin, Texas, Ouky Douky Gallery di Praga. In Italia ha esposto presso la D'Art Visual Gallery di Menaggio (Como), la Galleria Pergola di Firenze, il Palazzo della Ragione di Mantova. Ha partecipato al Premio Celeste 2010.

Per informazioni
http://www.galleriapisvejc.com

VEDI LE ALTRE PERFORMANCE QUI E QUI

23/08/2011