A Firenze il taxi si potrà pagare direttamente con lo smartphone

Sulle auto del 4390 è in arrivo la nuova app Tinaba, scaricabile gratuitamente per iPhone e Android: il servizio sarà attivo su 380 vetture 

A Firenze la praticità e la contemporaneità arrivano anche sui taxi. Sarà infatti disponibile a partire da metà maggio una nuova app, Tinaba, con cui pagare il taxi direttamente dal telefonino. Il servizio sarà attivato inizialmente su 380 vetture della cooperativa Cotafi, legata al numero 4390. Il nuovo metodo di pagamento via smartphone che avverrà tramite l’applicazione Tinaba si potrà pagare la corsa inquadrando il codice Qr del taxi e digitare la somma dovuta. Il pagamento avverrà immediatamente e senza commissioni.

In seguito a un accordo con l’Unione dei Radio Taxi d’Italia (Uri), la app Tinaba, già attiva a Roma e Milano, sarà utilizzabile da domani anche a Bologna e Brescia e nei prossimi mesi il servizio sarà esteso a tutti i taxi aderenti a Uri in più di 40 città d’Italia.

Tinaba, disponibile gratuitamente per Iphone e Android, consente inoltre varie funzioni, come dividere la spesa del viaggio tra i passeggeri o trasferire denaro tra gli utenti senza commissione, e offre strumenti per la gestione delle proprie spese. Spostarsi a Firenze in taxi sarà così sempre più semplice e non occorrerà circolare con denaro contante.

17/05/2018