A Pisa il primo Open Day della ricerca

Due giorni per vedere prototipi e conoscere idee innovative

L'Università di Pisa apre le porte dei suoi laboratori per il primo open day della ricerca, due giornate per presentare idee, persone e progetti. Per 48 ore, mercoledì 14 e giovedì 15 dicembre, Palazzo Reale si trasformerà nella “casa della scienza” con stand espositivi, presentazioni di studi, prototipi in mostra, premiazioni di idee innovative e, come ospite speciale, il comico Paolo Migone.

Le mattine del 14 e del 15, pensante in particolare  per gli studenti delle scuole superiori, saranno dedicate alla presentazione di progetti, prototipi, brevetti e spin-off dell’ateneo. Nel corso della due giorni al piano terra del palazzo saranno messi in mostra il prototipo del velivolo ultraleggero “PrandtPlane” e la monoposto della squadra E-Team dell’università. Nella Sala degli Arazzi saranno allestite dieci postazioni fisse dedicate ad alcune delle ricerche sviluppate a Pisa, come gli studi nel campo dell’agricoltura biologica o quelli sull'impatto dei meteoriti sulla terra, mentre nella Sala Ceci si alterneranno brevi presentazioni (mano robotica, onde gravitazionali e antico Egitto, alcune degli argomenti trattati).

Il pomeriggio del 14 dicembre sarà dedicato alle nuove idee imprenditoriali nate proprio nei laboratori dell'università di Pisa, attraverso la prima edizione del percorso PHD plus: otto tra le migliori idee innovative saranno premiate con un contributo di 4.500 euro ciascuna per il loro sviluppo industriale. Non solo ricerca, ma anche risate: al termine della premiazione sarà la volta di Paolo Migone. Il comico di Zelig proporrà uno sketch sulla vita studentesca a Pisa, anche basata sui suoi ricordi come studente di Agraria, e sulle difficoltà da affrontare fino all’agognata conquista della laurea.

07/12/2011