Cultura/

La Galleria dell’Accademia estende l’orario: visite anche pomeridiane

Dal 7 luglio il museo fiorentino che conserva il David di Michelangelo nei giorni feriali sarà aperto anche nel pomeriggio, in vista del ritorno dei turisti in città: il biglietto resta a prezzo ridotto 

In vista della prossima ripresa del turismo estivo a Firenze la Galleria dell’Accademia si prepara ad accogliere i viaggiatori amanti dell’arte prolungando il suo orario d’apertura. Il museo che conserva capolavori tra cui il celebre David di Michelangelo da martedì 7 luglio amplia il suo orario di visita anche al pomeriggio dei giorni feriali. La decisione è stata presa dal direttore Cecilie Hollberg per rispondere alla sempre più crescente richiesta da parte del pubblico come alla riapertura delle frontiere che porterà appunto, nelle prossime settimane, un ulteriore aumento delle presenze turistiche.

“Ci arrivano mail simpaticissime – racconta Hollberg – di persone che esprimono la loro gratitudine per aver potuto visitare il nostro museo, in piena sicurezza, e soprattutto per la cortese accoglienza da parte del nostro personale. Questo ci fa molto piacere e ci conferma nel servizio che rendiamo”.

Il museo è visitabile tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 18, con ultimo ingresso mezzora prima della chiusura. Il lunedì resta il consueto giorno di chiusura settimanale. Il biglietto è ancora ridotto a 8 euro, invariate le altre riduzioni e gratuità di legge. La prenotazione online o telefonica è facoltativa ma consigliata.

david-michelangelo-accademia

La Galleria dell’Accademia ha riaperto al pubblico lo scorso 2 giugno, dopo il lungo periodo di chiusura forzata dovuto all’emergenza sanitaria del Coronavirus e da subito numerosi sono stati i visitatori non solo fiorentini. Oltre che dalle altre regioni italiane, arrivano ormai da qualche settimana sempre più turisti dall’ estero, soprattutto dai paesi europei come la Germania, l’Olanda la Francia, spesso in macchina. 

Nel museo per garantire la distanza sociale è attiva la app The Right Distance, realizzata da Opera Laboratori fiorentini e basata sulla tecnologia bluetooth che rende lo smartphone del visitatore uno strumento per la sicurezza, perché lo avvisa vibrando se la distanza dagli altri scende sotto la soglia impostata.

I più popolari su intoscana