Attualità/

Al matematico Enrico Giusti va il premio ‘Pianeta Galileo’

Riconoscimento assegnato dal Consiglio regionale della Toscana per la divulgazione scientifica nelle scuole. E così i giovani si avvicinano alla scienza

Pianeta Galileo 2018 al matematico Enrico Giusti

È andato al matematico Enrico Giusti, ideatore del “Giardino di Archimede” di Firenze, il premio “Pianeta Galileo 2018”, riconoscimento legato al progetto del Consiglio regionale toscano per la divulgazione scientifica nelle scuole secondarie di secondo grado della Toscana. La cerimonia di premiazione si è svolta nel salone delle feste di Palazzo Bastogi a Firenze.

«Premiamo soprattutto lo storico, il didatta e divulgatore scientifico» ha spiegato il coordinatore del premio, Sergio Giudici (Università di Pisa). «Oltre a essere un eminente matematico, Enrico Giusti ha anche riformato gli studi italiani di storia della matematica, ha una grande attività di divulgazione ed è stato l’ideatore del ‘Giardino di Archimede’, il primo esempio italiano di museo interattivo della matematica».

«Se non ci fosse la matematica non ci saremmo nemmeno noi», ha detto Giusti ricordando il suo amore per la materia cui si è dedicato dopo la laurea in fisica nel 1963. Il professore ha poi tenuto una lezione sul tema “Toccare l’astratto: la matematica al museo”.

Per il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, il premio è «un autorevole riconoscimento a una vita scientifica di altissimo profilo, accompagnata dalla passione e dalla divulgazione di questa scienza, così come il progetto Pianeta Galileo, che ha avvicinato tantissimi giovani alla conoscenza di questi temi». La cerimonia si è chiusa con un’esibizione musicale degli studenti del liceo Alberti-Dante di Firenze.

I più popolari su intoscana