Il grande ritorno di Modigliani a Livorno: 14 quadri in mostra

Nel centenario della morte la città labronica celebra uno dei suoi più grandi artisti con le opere della collezione Jonas Netter

Sarà "Finalmente Modì" il titolo della mostra che vedrà protagonista Amedeo Modigliani ai Bottini dell'Olio di Livorno. L'esposizione sarà curata da Marc Restellini e conterrà quattrodici capolavori del maestro italiano che giungeranno nella città labronica da ogni parte del mondo.

La notizia rimbalzata sui vari quotidiani livornesi è stata data da Giulio Corsi sul Tirreno, specificando che la grande mostra esporrà, oltre ai quadri di Modigliani, ben 122 opere della collezione Jonas Netter. '

Le date non sono ancora sicure, si parla del periodo che va da novembre 2019 a febbraio 2020, quel che è certo è che l'esposizione sarà a Livorno il 24 gennaio, ovvero il giorno in cui si celebrerà il centenario della morte del grande artista livornese, avvenuta a Parigi nel 1920.

La collezione Netter, di cui i dipinti selezionati fanno parte, è tra le più interessanti del XX secolo ed è già stata esposta nel 2012 alla Pinacothèque de Paris, nel 2013 a Milano a Palazzo Reale e nel 2014 a Roma con il titolo "Modigliani, Soutine et l'aventure de Montparnasse", per poi approdare fino a New York e San Pietroburgo. Accanto alle opere di Modigliani troveranno spazio quelle di Chaim Soutine, pittore russo naturalizzato francese e vissuto a Parigi negli stessi anni di Dedo, e ancora pezzi di Susanne Valadon, Andrè Derain, Moise Kisling e Maurice Utrillo, artisti che con Modigliani hanno condiviso l'amicizia e l'esperienza degli anni parigini.

Amedeo Modigliani
Amedeo Modigliani

02/09/2019