Cultura/

Archeologia: Volterra sigla l’intesa per richiedere la tutela dell’Unesco

Domani a Perugia avverrà la firma sul protocollo che permetterà alla città di avviare un percorso di ulteriore valorizzazione delle sue antichità etrusche, isnieme alle “Otto città etrusche”
 

È prevista per il 19 giugno a Perugia la firma ufficiale del protocollo che ufficializzerà l’avvio del percorso delle otto città etrusche verso la candidatura a Patrimonio Unesco. Ad annunciarlo è il Comune di Volterra (Pisa) in una nota che si spiega come l’intesa sarà siglata nella sala dei Notari a Palazzo dei Priori di Perugia.

 “Le città capofila del progetto sono Orvieto e Perugia – spiega l’amministrazione volterrana – e il progetto Spur-Città Etrusca, curato da Mario Torelli, dopo una lunga fase di gestazione, vede quindi la fase del varo ufficiale”. “E’ una grande soddisfazione per noi, che ci abbiamo creduto fin dal primo momento – aggiunge il sindaco di Volterra, Marco Buselli – da quando il progetto riguardava le città della Dodecapoli etrusca. Il convegno di Volterra, messo in piedi di recente dall’assessorato alla Cultura e da Promo Pa, ha avuto il merito di imprimere un’accelerazione concreta a un processo che aspettava da troppo tempo solo la partenza ufficiale. Se sapremo utilizzare al meglio questi mesi, nella prima parte del 2019 dovrebbe partire la richiesta di candidatura per Parigi.

L’eventuale riconoscimento, anche se non catalizzerebbe direttamente finanziamenti ingenti sulle nostre emergenze archeologiche, potrebbe però dare maggiori strumenti e grande visibilità, per richiedere fondi dedicati al restauro e alla manutenzione dei siti”.

I più popolari su intoscana