ASSEDIO ALLA VILLA: VIAGGIO TRA CINQUE SECOLI DI STORIA A POGGIO A CAIANO

di Ilaria Giannini
Assedio alla Villa: viaggio tra cinque secoli di storia a Poggio a Caiano

Dal 14 al 16 settembre torna la grande festa nella splendida residenza medicea per tornare indietro nel tempo fino al Rinascimento: in programma spettacoli, performance, visite a tema e street food

Tre giorni per scoprire la storia di un luogo unico al mondo, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’umanità: la Villa medicea di Poggio a Caiano. Da venerdì 14 a domenica 16 settembre torna infatti Assedio alla Villa, un viaggio indietro nel tempo attraverso cinque secoli che fa rivivere i personaggi e le vicende legate alla residenza medicea. In programma spettacoli, cortei, performance, musica e visite guidate per un totale di trenta eventi speciali ogni sera.

Lo spunto per la 34ima edizione della manifestazione è la rievocazione storica delle nozze tra Giovanna d’Austria e Francesco I de’ Medici, avvenute nel 1565, che saranno ricordate con lo zampillare del vino dalla fontana del Mascherone. Quest’anno però non sarà solo il Rinascimento a rivivere. Saranno evocate tutte le epoche attraverso cui è passata la Villa, portando in scena i personaggi celebri che ne hanno segnato la storia, da Lorenzo il Magnifico a Vittorio Emanuele II, da Bianca Cappello a Elisa Baciocchi Bonaparte, grazie alle performance teatrali di “Attimi di Villa”.

"L'Assedio alla Villa sta diventando storia del nostro territorio - ha sottolineato l'assessore al turismo della Toscana, Stefano Ciuoffo - è anche un momento in cui le comunità locali, attraverso le rievocazioni che hanno luogo nella tre giorni, ripercorrono la loro storia e spesso ne sono protagonisti. La Villa Medicea di Poggio a Caiano, insieme a tutte le altre ville e giardini medicei toscani, fa parte del Patrimonio Unesco: un altro elemento che testimonia come dietro all'evento ci siano una quantità di contenuti e valori che fanno da supporto e danno il segno della sua rilevanza."

Da non perdere le visite guidate su cinque percorsi tematici diversi, i chioschi enogastronomici che proporranno i piatti della tradizione locale, gli spettacoli di falconeria, il teatrino per i bambini e i concerti, che andranno dalla musica classica alla disco per i più giovani.
Non mancheranno gli effetti speciali: grazie al videomapping in 3D la facciata della Villa si animerà di luci e colori, mentre a chiudere la festa saranno il 16 settembre i fuochi d’artificio.

07/09/2018