Al Meyer arriva Beltrami, esperto di chirurgia ortopedica oncologica

Il professor Giovanni Beltrami è un luminare del settore e specializzato in stampa 3d: è stato il primo a impiantare su bambini protesi realizzate su misura

Giovanni Beltrami, uno dei massimi esperti di chirurgia ortopedica oncologica, specializzato in stampa 3d, approda all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Beltrami, 53 anni, entrerà a far parte dell'Università di Firenze, a seguito della selezione per professore associato di ortopedia e traumatologia presso il dipartimento di scienze della salute.

L'arrivo di Beltrami, è stato spiegato nel corso di una conferenza stampa al rettorato in piazza San Marco, permetterà al Meyer di dare un ulteriore impulso all'innovazione nel campo di questa branca della chirurgia. Il docente fiorentino è stato tra i primi, a livello internazionale, a impiantare su bambini protesi personalizzate, realizzate su misura grazie alla tecnologia della stampa 3d e capaci di dare risposta a problematiche molto complesse.

Giovanni Beltrami Meyer
Beltrami ha sottolineato che "l'utilizzo della stampa 3d in ortopedia è una novità clinica. L'ortopedia oncologica in media è una patologia rara: come centro di riferimento abbiamo tanti pazienti che vengono da tutta Italia e di fatto questo ci permette di utilizzare la stampante 3d sui 5-6 casi l'anno".

Il rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei ha sottolineato che l'arrivo di Beltrami è "l'ennesima riprova di quanto sia feconda l'integrazione nelle aziende ospedaliere universitarie. Lavoriamo da anni con il Meyer con l'obiettivo di fortificare sempre maggiormente quello che è tipico della formazione, della ricerca, del trasferimento di conoscenza e poi dell'attività assistenziale". "È una grande novità - ha detto il direttore generale del Meyer Alberto Zanobini - perché è la prima volta nella storia del Meyer che la scuola storica dell'ortopedia fiorentina approda all'ospedale".

12/02/2020