Best Italian Wine Awards: è toscano il miglior vino d’Italia dell'anno

Al primo posto nella classifica delle 50 etichette italiane c’è il Bolgheri Sassicaia DOC 2016 della Tenuta San Guido. Riconoscimenti speciali anche per altri tre vini toscani.

La Toscana del vino domina la classifica del Best Italian Wine Awards 2019, creata nel 2012 da Andrea Grignaffini e Luca Gardini che seleziona le 50 migliori etichette italiane dell’anno, che sono state premiate ieri a Milano al Centro Congressi Fondazione Cariplo.
Sul podio al primo posto il Bolgheri Sassicaia DOC 2016 della Tenuta San Guido, che si trova a Bolgheri, sulla costa degli Etruschi. Le 50 etichette sono state selezionate nel corso dell’estate attraverso tasting alla cieca dalla giuria internazionale di BIWA, composta da alcuni fra i maggiori esperti di vino al mondo e dai due fondatori del premio.

 

podio BIWA 2019

Nel corso della serata sono stati anche assegnati gli awards, ovvero premi speciali fuori classifica: tre sono andati ad altrettante aziende vitivinicole toscane.
La Fattoria La Vialla di Castiglion Fibocchi, nell’Aretino, con il suo Barricato Bianco Toscana IGT 2017 si è aggiudicata il Premio Vino Promessa, dedicato ad un’etichetta da poco arrivata sul mercato o riscoperta di recente che si prepara ad entrare nel pantheon dei grandi vini italiani.
Il Podere Giodo di Montalcino con il suo Brunello di Montalcino DOCG 2014 ha vinto il Premio Vino da uve autoctone rosso, perché con la sua etichetta porta avanti il messaggio enologico del proprio territorio utilizzando appunto una varietà autoctona a bacca rossa. Infine il Premio Alfiere del Territorio, che riconosce l’azienda che dimostra di essere ambasciatore di un territorio, è andato a Podere Forte di Castiglione d'Orcia per il suo Orcia Doc 2016.

Tra le 50 migliori etichette in classifica, oltre a quella vincitrice, altre 14 sono toscane.
Al quarto posto infatti troviamo il vino Galatrona, Val d’Arno di Sopra DOC 2017, della tenuta di Petrolo a Bucine (Arezzo), mentre in settima posizione c’è il Cerralto, Brunello di Montalcino DOC 2014, dell’azienda agricola Casanova di Neri di Montalcino e all’ottavo il vino Le Caggiole, Nobile di Montepulciano DOCG 2016, dell’azienda Poliziano di Montepulciano. Nella top ten al nono posto anche il Grattamacco Rosso, un Bolgheri Superiore DOC 2016 del Podere Grattamacco di Castagneto Carducci.

 

17/09/2019