Viaggi/

BTO, il giorno di Franceschini e Petrini: gli eventi del 3 dicembre

Secondo e ultimo giorno per l’evento dedicato al travel 2.0 alla Fortezza da Basso di Firenze

Carlo Petrini

Ultimo giorno di denso di eventi per l’evento dedicato a turismo e digitale in programma alla Fortezza da Basso di Firenze. Una giornata intensa quella del 3 dicembre che vedrà tra i suoi ospiti anche il ministro del turismo Dario Franceschini che incontrerà i giornalisti al mattino. L’apertura sarà invece affidata a Larry Mogelonsky, uno dei più apprezzati esperti di marketing e comunicazione internazionale, che condividerà con il pubblico la sua vision sulle innovazioni che cambieranno il mondo dell’ospitalità (Oracle Hospitality Hall, ore 9.15). Il programma prosegue con l’intervista di Marcello Masi, direttore del TG2, a Carlo Petrini, fondatore di Slow Food. Un dialogo che prevede due momenti di confronto: il primo alle ore 10.10 nella Oracle Hospitality Hall, dal titolo “So lonely”; a seguire, alle ore 11.00 in Focus Hall #1, il panel “Felicità” che si svilupperà partendo da un pensiero di Carlo Petrini: “Il turismo del futuro? Parte dai cittadini residenti, dalla loro qualità della vita, dalla capacità di essere felici, dalla loro cura verso la terra che abitano. I turisti arriveranno di conseguenza”; e le cui conclusioni saranno affidate a Roberta Milano, coordinatrice del palinsesto scientifico Italia di BTO 2015.

Proseguono gli approfondimenti sui 7 temi chiave del programma di #BTO2015 – il mondo del Mobile e della Distribution, il fenomeno Sharing e quello dei Social, il tema delle Destination e dei Market Leader, sino allo spazio dedicato a tutto ciò che fa Innovation –  con panel e momenti di formazione che vedono coinvolte, tra gli altri: Carroll Rheem di Brand USA e Joanna Darwin di VisitLondon che si confronteranno sui modelli di destination marketing (ore 10.50 Oracle Hospitality Hall); Daniele Beccari di Criteo, Ghassan Teffaha di Amadeus e Lorenzo Lanari di Tripadvisor che animeranno il panel “Voices inside my head” dedicato al mobile e a un approfondimento sull’ultima ricerca Criteo (ore 11.50 Oracle Hospitality Hall); e ancora Trivago che in “Too much information” presenterà una ricerca sulle abitudini, i costumi, le modalità e i big data nel turismo (ore 14.00 Oracle Hospitality Hall). Appuntamenti molto attesi: l’intervista di Tomaso Rodriguez di Uber condotta da Philip Wolf (ore 15.45 Oracle Hospitality Hall); il focus sui comportamenti virtuosi delle destinazioni turistiche italiane sui social network con Vincenzo Cosenza; e il faccia a faccia tra Walter Lo Faro di Expedia e Andrea D’Amico di Booking.com moderato da Philip Wolf e Giancarlo Carniani.

Tra gli ospiti in evidenza della giornata Stefano Quintarelli, presidente del Comitato di indirizzo dell’Agenzia per l’Italia digitale, che parlerà di innovazione e tecnologia come leva di marketing per l’Italia (ore 15.20, Focus Hall #2). Alle ore 16 sarà Giancarlo Carniani a conferire il premio come Miglior Startup in ambito turistico tra le otto finaliste della call BTO2015.

Ti potrebbero interessare anche:

Google punta sul travel: in arrivo una piattaforma di booking online

BTO2015: turismo al top in Toscana Dati odierni e prospettive future

BTO2015, rebranding per l’Italia per tornare competitiva nel mondo

I più popolari su intoscana