Enogastronomia/

Cacciucco Pride, Livorno celebra il piatto labronico con le 5C

Cene e degustazioni, laboratori per i bambini, giri in battello e il faccia a faccia con i Mollica’s e con gli chef Fabio Picchi e Alvaro Claudi: tutto pronto per la sesta edizione della kermesse, in programma dal 17 al 19 settembre, nata per valorizzare la tradizione enogastronomica

Cacciucco Pride 2020 - © Cacciucco Pride

Il Cacciucco Pride taglia il traguardo della sesta edizione a Livorno. La manifestazione gastronomico-turistica nata per valorizzare il piatto tipico labronico prende il via venerdì 17 settembre con un calendario di eventi in vari punti della città. La kermesse dedicata alla caratteristica zuppa di pesce con cinque “C” nel nome (per distinguerla dalle imitazioni) è organizzata dal Comune di Livorno con il Lem-Livorno Euro Mediterranea e insieme alla Cooperativa Itinera. Nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, l’amministrazione labronica è al lavoro per rafforzare dall’anno prossimo la manifestazione e trasformarla in un evento corale per coinvolgere tutta la città.

Dal Mercato Centrale ai Fossi

La sesta edizione del Cacciucco Pride, in programma dal 17 al 19 settembre, propone tre giorni di appuntamenti cultural-gastronomici al Mercato Centrale Delle Vettovaglie tra degustazioni e cooking show, laboratori per i bambini, incontri con gli autori e spettacoli. Venerdì 17, alle ore 19 al Salone Centrale del Mercato Centrale va in scena un singolare derby tra Pisa e Livorno. Un duello a suon di padelle e fuochi, tra due chef toscani: il Bocca di Livorno e Antonio Malanca di Pisa. Sabato 18, alle ore 20 e 21, al Salone del Pesce l’architetto Angiolo Badaloni svelerà la storia, i segreti e gli aneddoti del “Piccolo Louvre”, così come i livornesi chiamavano il Mercato Coperto. Per partecipare agli eventi è necessario prenotare, Green Pass obbligatorio. Durante il fine settimana vengono organizzati i tradizionali giri in battello lungo i fossi, gli storici canali medicei di Livorno per ammirare la città da un punto di vista insolito. Inoltre, come è ormai tradizione, tanti sono i ristoranti che si fregiano del marchio con le cinque “C” pronti a proporre la ricetta tradizionale. Si tratta di alcuni storici locali a Livorno fedeli custodi di questo piatto del sapore mediterraneo che racconta una storia di integrazione e multiculturalità.

Fabio Picchi

Gli incontri con gli chef

All’interno del Mercato Centrale, il piatto forte delle iniziative per il Cacciucco Pride 2021, sono gli incontri con gli chef, sempre alle ore 19, all’interno del salone delle Gabbrigiane, di fronte al Banco Cultura a Peso. Per il ciclo “A ogni pentola il suo coperchio” si comincia venerdì 17 sarà con i Mollica’s, premiati nel 2020 dal Gambero Rosso nella categoria Street Food che presentano la loro Enciclopedia della Cucina Toscana in collaborazione con La Feltrinelli Livorno; sabato 18 l’appuntamento con il vulcanico Fabio Picchi che da 40 anni è l’anima del Cibrèo ed è autore di molti libri tra cui Papale Papale; domenica 19 sarà la volta alle 18 dello chef livornese Paolo Ciolli che presenterà il suo ultimo lavoro, intitolato “Il cacciucco mito e storia di una città” e a seguire lo chef Alvaro Claudi, il cuoco-scrittore che ha dedicato la sua vita al racconto della gastronomia dell’Arcipelago Toscano, legandola alla storia dei luoghi, dalla quale “non si può prescindere”.

I pesci per preparare il Cacciucco livornese – © Marta Mancini

Un cacciucco con la certificazione

Il cacciucco è un piatto “autarchico e anarchico“,  ma per evitare che l’identità tradizionale ne risultasse svilita, la ProLoco di Livorno ha promosso e coordinato un comitato di certificazione: così sono stati fissati i passaggi per la preparazione del Cacciucco livornese tipico-tradizionale 5C. Niente parametri rigidi, è consentita una variabilità degli ingredienti sia come percentuale che come provenienza. Il marchio Cacciucco Certificato 5C è nato con l’idea di tutelare e valorizzare l’identità della ricetta del cacciucco livornese tipico tradizionale, invitando così a diffidare delle imitazioni. La definizione 5C si ispira alla parola “Cacciucco” che contiene infatti cinque “C”: caratteristico (tipico di Livorno e dei comuni limitrofi); classico (ben saldo nella cultura e nelle tradizioni della città); cucinato con cura e competenza. Dall’anno scorso il piatto è stato inserito tra le Ricette della tradizione dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Toscana. Un percorso sostenuto dalla Regione attraverso Vetrina Toscana fino al riconoscimento.

Informazioni sull’evento:

  • Quandodal 17 Settembre 2021 al 19 Settembre 2021
  • DoveLivorno, vari luoghi, Livorno (Livorno) Indicazioni
Tutti gli eventi nel calendario di
I più popolari su intoscana