Ambiente/

Case Passerini: comitati, no inceneritore

Italia Nostra, Wwf e Medicina Democratica contro la realizzazione del termovalorizzatore alle porte di Firenze

"L’impatto sullo stato di salute della popolazione esposta alle emissioni sarà pesante". E’ quanto hanno sostenuto, oggi, parlando del termovalorizzatore di Case Passerini alle porte di Firenze, i comitati contro la realizzazione della struttura, Italia Nostra, Wwf e Medicina Democratica.

Il progetto, è stato detto, è incompatibile, in più punti, con il Pit (Piano d’indirizzo territoriale), in particolare nella parte in cui prevede il parco agricolo della Piana; le sue emissioni sarebbero incompatibili con la presenza diffusa di attività agricole, di abitazioni, aziende agrarie, a maggior ragione, con le previsioni del parco agricolo della Piana Firenze-Prato.

Inoltre, l’inceneritore violerebbe numerosi obblighi previsti dalla legge, quali il divieto di incenerire rifiuti recuperabili come quelli da raccolta differenziata, gli ingombranti e quelli elettronici. Infine, è stato osservato, nel programma di realizzazione dell’impianto non vengono considerati gli effetti delle polveri fini e ultrafini, gli scenari delle ricadute inquinanti sono sottostimate e non sono valutati, gli effetti delle polveri ultrafini sulla salute umana.

Topics:

I più popolari su intoscana