Enogastronomia/

Quattro vini del Chianti Classico nella Top 100 Wine Spectator

La denominazione Gallo Nero è la più premiata nella classifica internazionale con i vini di S.Giusto Rentennano, Castellare, Bibbiano, Gabbiano

Quattro vini del Chianti Classico nella Top 100 Wine Spectator

Il Consorzio storico Chianti Classico Gallo Nero è il nome più ricorrente nella Top 100 di Wine Spectator: con quattro etichette piazzate in ranking la denominazione del Gallo Nero è la più premiata nella classifica internazionale curata dalla redazione della rivista di vino più influente nel mondo.

Oltre a riconfermare il terzo posto – che nel 2018 fu marcato con il vino Chianti Classico Riserva 2015 di Castello di Volpaia – e che ora viene ribadito con un vino Chianti Classico della Fattoria San Giusto a Rentennano, la lista completa ha svelato la presenza di altre tre etichette.

Sono, al 17/o posto, il Castellare di Castellina con un Chianti Classico 2017, al 19/o la Tenuta di Bibbiano con il Chianti Classico Riserva 2015, al 33/o Castello di Gabbiano con il Chianti Classico 2015. Questo di Wine Spectator è un riconoscimento che giunge al termine di un anno ricco di successi per il Gallo Nero, riconosciuto dalla critica italiana e internazionale come uno dei vini migliori del Bel Paese.

“Stiamo vivendo un momento estremamente positivo per la nostra denominazione – ha dichiarato Giovanni Manetti, presidente del Consorzio Vino Chianti Classico – Questa è un’ultima, importante conferma che il nostro lavoro di viticoltori impegnati verso la qualità è riconosciuto, premiato e apprezzato ai livelli più alti”.

Topics:

I più popolari su intoscana